Condividi la notizia

CALCIO A 5 MASCHILE

Secondo ko di fila per il Finpesca Murazze

Arriva la sconfitta per la squadra di Porto Viro (Rovigo) contro i primi in classifica dell'Hellas Verona, un vero e proprio peccato perché sicuramente si poteva ottenere qualcosa di più, ma gli scaligeri hanno legittimato la loro posizione in classifica

0
Succede a:
PORTO VIRO (Rovigo) - Seconda sconfitta consecutiva per il Finpesca Murazze che deve piegarsi alla prima della classa ancora imbattuta Hellas Verona che espugna il palamurazze con un netto 3 - 7.

La partita inizia subito in salita per i padroni di casa che al 1' già sono sotto di un goal. Nei primi 5 minuti gli ospiti sono devastanti: pressione alta, tecnica raffinata ed il Murazze è costretto a difendersi con i denti. Poi al 5' viene commesso un fallo al limite dell’area di rigore dei murazziani per la quale l’arbitro prima assegna una punizione come doveva essere, poi incomprensibilmente decreta un calcio di rigore inesistente che gli ospiti trasformano per 0 - 2.

Il Murazze a quel punto ha cambiato atteggiamento per cercare di uscire dalla pressione degli scaligeri e cominciare ad impostare qualche trama offensiva, così da un calcio d’angolo per i padroni di casa nasceva l’autorete dell’Hellas per 1-2.  

Gli ospiti continuavano con manovre repentine così siglavano la rete del 1 - 3. Al 15' il Murazze in una sola manovra ha sfiorato tre volte la rete del 2 - 3 ma il portiere ospite è stato insuperabile. Dopo qualcjhe minuto in un contrasto con un chiaro fallo a danno del Murazze il direttore di gara invertiva la punizione ed essendo il 6' fallo ne scaturiva un tiro libero che gli ospiti realizzavano siglando la rete del 1 - 4.

I ragazzi di mister Boscolo hanno tentato di costruire qualche trama offensiva ma non ha sortito alcun risultato perché quando concludevano in porta il portiere scaligero è stato insuperabile. Nei secondi finali l’Hellas trovava la rete del 1-5.

Nella seconda frazione di gioco il Murazze è entrato in campo più determinato ha alzato la pressione ed ha creato almeno 3 occasioni che solo l’estremo dell’Hellas ha negato il goal che giungeva dopo qualche minuto con un tiro da fuori area di Stefano Semenzato per il momentaneo 2-5.  Il Murazze ha capito che era un buon momento così continuava a spingere e pressare più alto riuscendo a tenere lontani dalla propria area gli scaligeri e creando alcune occasioni, colpendo anche un palo. Poi un lancio lungo del portiere veronese finisce direttamente sotto l’incrocio dei padroni di casa per il goal del 2-6.

Il Murazze non si arrende, siamo al 13' circa, mister Frizziero dispone il gioco con il portiere di movimento (Enrico Ghirotti) cercando di recuperare lo svantaggio. Al 15' arriva la rete del 3 - 6 dopo un’ottima combinazione finalizzata da Marco Schiavon.

Il Murazze continua ad attaccare e dopo qualche minuto capita la ghiottissima occasione sui piedi di Marco Bacci che da pochi metri a porta praticamente vuota calcia a lato.  Il murazze schiaccia nella propria area gli avversari che pensano a gestire i 3 goal di vantaggio, ma le occasioni che riescono a finalizzare imbattano in un superabile estremo Fumarola che in versione “saracinesca” blinda la propria porta. Il Murazze di suo ha sbagliato qualche altra occasione e nei secondi finali in contropiede arriva la rete degli ospiti per il definitivo 3 - 7.

A fine partita il direttore generale Orazio Pulvirenti spiega: "La sconfitta con l’Hellas Verona può starci perché parliamo di un team che ha l’obiettivo di vincere il campionato. Certo non sono contento perché squadre così blasonate non hanno bisogno di aiuti esterni (mi riferisco alla terna arbitrale) che ha concesso un rigore inesistente ed un tiro libero che dovevamo battere noi mentre ha invertito la punizione ammonendo ingiustamente un nostro giocatore e subendo la rete del 1 - 4".

"Capite che se la sfida in partenza è ardua così diventa impossibile. Riguardo la nostra squadra recrimino il fatto di aver commesso qualche errore di troppo sotto porta che magari non avrebbe evitato la sconfitta ma sicuramente avrebbe lasciato l’esito finale incerto sino al termine. Detto questo faccio i complimenti ai ragazzi che hanno messo il massimo impegno senza risparmiarsi lottando sino al fischio finale, nonostante il risultato di 3 - 7".

Anche mister Frizziero analizza la sfida: "Credo che non ci siano stati i presupposti per riuscire a fare una buona partita e competere con la 1' in classifica orfana dei 2 giocatori di qualità visto il loro curriculum". "Dico questo perché ho visto una squadra nervosa a tratti insicura e anche rinunciataria, soprattutto nel 1' tempo".

"Nel 2º tempo il Verona ha rinunciato a pressare e da lì siamo cresciuti creando diverse occasioni. È vero che è mancata la prestazione individuale di diversi giocatori e non siamo riusciti a trovare il giusto equilibrio per affrontare l'Helllas Verona. Non abbiamo ripetuto la prestazione delle ultime 3/4 partite".

 


 
Articolo di Domenica 8 Dicembre 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it