Condividi la notizia

FESTIVITA’

Torna il presepe del Maestro Renato Mazzali

Molto più di un simbolo per i cittadini di Ficarolo (Rovigo), il presepe, è una vera e propria opera d’arte che fa parte dell’eredità artistica lasciata dal Maestro Mazzali

0
Succede a:

FICAROLO (RO) - Per la gioia dei ficarolesi e di tutti quelli che si troveranno a passare davanti a piazza Garibaldi,  torna il presepe del Maestro Renato Mazzali, quest’anno ancora più bello. Tra martedì e mercoledì scorso i volontari dell’associazione, guidata dalla Presidente Silvia Pellegrini, hanno lavorato per riportare alla luce, come da tradizione, il presepe del compianto Maestro Renato Mazzali, composto da sagome di legno intagliate e dipinte a mano 26 anni fa.È più che un semplice simbolo natalizio per i ficarolesi” ha detto la Presidente di pro Loco.

Per una serie di ragioni dal 2010, ultimo anno nel quale lo stesso Mazzali dispose le statue lungo le vie del paese, questa suggestiva rappresentazione della natività fu interrotta ma, da tre anni,  grazie all’impegno di Giordano Vincenzi, che ha rimesso magistralmente a nuovo le oltre cinquanta raffigurazioni, il prezioso presepe è tornato a far bella mostra di se.

Il presepe, è una vera e propria opera d’arte che fa parte dell’eredità artistica lasciata dal Maestro Mazzali, figura di spicco e molto amata nei decenni scorsi a Ficarolo.

La squadra di volontari composta dalla Pellegrini, Giordano Vincenzi, Antonella Argeri, Yari Zanella, Angelo Scarazzati e Alfredo Cottica ha lavorato due giorni dapprima trasportando tutto il materiale in Piazzetta Garibaldi e poi, il quattro dicembre, Giordano e Yari si sono occupati della lucidatura delle sagome e dell’allestimento vero e proprio. Il risultato è come sempre molto scenografico, ma quest’anno vi è l’aggiunta di alcuni pezzi che rendono l’allestimento più armonioso e imponente. “Il presepe del Maestro Renato Mazzali è tornato ancora più bello”, si legge sul social di Pro Loco “Questo Natale, come ogni anno, vi regaliamo arte.” L’intento dell’associazione è ovviamente far vivere e tramandare, con la memoria di Renato Mazzali, la lunga tradizione artistica del comune rivierasco. Il presepe, nonostante sia visitabile, non è ancora completo e i volontari promettono nuove aggiunte di grande impatto visivo nei prossimi giorni.

Ugo Mariano Brasioli

Articolo di Domenica 8 Dicembre 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Spettacoli e Cultura

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it