Condividi la notizia

RUBRICA

Menta piperita, utilizzi originali e benefici della mamma del mentolo

E' una pianta che viene coltivata in maniera massiccia ed il suo estratto si presta a molteplici usi, dalla cucina alla fitoterapia, alla farmacia

0
Tutti gli appassionati di fitoterapia conosceranno già la menta piperita, una pianta che gode di una grande fama, e che viene coltivata massicciamente, per via delle sue numerose proprietà terapeutiche. Al punto che possiamo trovare il suo estratto in molte soluzioni farmaceutiche, vista l’attenzione che anche il mondo della medicina le ha dedicato. La menta piperita è una pianta molto diffusa, che viene utilizzata in maniera spesso originale, ecco perché oggi scopriremo i benefici della “mamma” del mentolo.

5 utilizzi originali della menta piperita

La menta piperita viene utilizzata in campi molto diversi tra loro, a testimonianza del sapore peculiare che riesce a sprigionare. D’inverno di certo, con l’arrivo del freddo, cresce la voglia di bevande calde: le tisane alla menta piperita sono rimedi eccellenti contro numerosi malanni, come il mal di gola e le problematiche intestinali, insieme al mal di denti e al mal di testa, oltre che alle varie influenze.

Dalla tisana bollente passiamo alle nuove tecnologie: oggi il gusto fresco della menta piperita può essere ritrovato dai fumatori anche nei liquidi per sigaretta elettronica. Tra gli aromi disponibili per le e-cig la menta gode di numerosi abbinamenti, anche con la cioccolata ad esempio.

Dalle sigarette elettroniche, una terza opzione per assaporare la fragranza di menta piperita è l’olio essenziale, che ha molteplici scopi: può essere usato per allontanare gli insetti molesti, giusto per citarne uno, ma anche per lenire i gonfiori e i pruriti. Inoltre, quest’olio è eccezionale pure per la pelle.

Non solo olio essenziale, anche l’aceto aromatizzante spesso è al gusto menta, per non parlare dei numerosi liquori che l’hanno inserita tra gli ingredienti. La scoperta di questa particolare varietà di pianta è piuttosto recente, dato che risale al 1996. Fu il botanico del Regno Unito John Ray a segnalare le caratteristiche peculiari di questa varietà, nata dall’incrocio naturale tra altri tipi di menta, come quella acquatica e la rotundifolia.

Menta piperita in cucina: la tisana

Come abbiamo accennato, il gusto di menta piperita può essere ritrovato anche in forma di tisana. Ottenerla è molto semplice, e ha molteplici benefici: è ottima contro il mal di gola e il mal di stomaco. La preparazione non richiede particolari abilità, visto che basta prendere delle foglie di questa varietà di menta, far riscaldare un litro di acqua e metterne una manciata dentro al pentolino. La fase di infusione richiede all’incirca cinque minuti: dopo averla filtrata è pronta all’uso, con tutto il suo sapore delicato.
Articolo di Martedì 10 Dicembre 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Rubriche

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it