Condividi la notizia

CULTURA 

Eventi ed arte nel cuore della città 

Nuovo week end di musica e arte contemporanea al Maad di Adria (Rovigo) e concerto dei Grace N Kaos, reduci da una annata ricca di riconoscimenti con la partecipazione a Roma al Concertone del Primo Maggio  

0
Succede a:

ADRIA (RO) - Continua anche sabato 14 e domenica 15 la mostra R-Esistenze Inalienabili realizzata al Maad – Museo Arte Adria Delta, in corso Vittorio Emanuele, 78, in collaborazione con l’associazione culturale Voci per la Libertà.

Dopo il successo dell’inaugurazione della settimana scorsa, alla presenza degli organizzatori delle autorità e degli artisti nuovi eventi che danno vita alla mostra.

Sabato 14 alle ore 19.00 l’attenzione sarà posta soprattutto alle due installazioni 20x22 e in arte Dudu, le ultime due produzioni di Voci per la Libertà legate alla musica e all’arte contemporanea come forma di divulgazione dei diritti umani. Oltre alla presenza di numerosi degli artisti che hanno partecipato alle due opere collettive ci sarà il concerto dei Grace N Kaos, reduci da una annata ricca di riconoscimenti, dalla partecipazione a Roma al Concertone del Primo Maggio alla vittoria del Premio Amnesty International - Italia Emergenti di Voci per la Libertà presenteranno l’ultimo cd del festival con un set acustico.
Le prossime aperture della mostra saranno sabato 14 dicembre dalle 19.00 alle 22.00; domenica 15 dicembre dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 17.00 alle 20.00.

In mostra 4 progetti espositivi: R-esistenze e Inalienabile ideati da Silva e il collettivo Ruhetag con la direzione artistica di Gian Luca Beccari; in arte Dudu: 30 tavole riferite ai relativi articoli della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani realizzate da altrettanti giovani artisti italiani; l’allestimento multimediale 20x22, di Voci per la Libertà e Deltarte, versione audio/video dell’omonimo prodotto culturale, che celebra la 22a edizione del festival musicale legato ad Amnesty International.

R-Esistenze. Progetto ideato e curato da Silva e realizzato con gli abitanti della città di Bolzano che si avvale della fotografia come mezzo di dialogo tra culture e generazioni. “Tu come fai a resistere?” è la domanda che, come un lungo filo rosso, ha condotto i partecipanti a riflettere e stimolare le risorse cognitive ed emotive più profonde. Le fotografie in mostra testimoniano le “vie di r-esistenza” che ogni persona concretamente, giorno dopo giorno, mette in atto alla ricerca di un personale e autentico progetto di vita. Un’indagine che mira, in un’ottica junghiana, a valorizzare l’essere umano e il rapporto con l’alterità.

Inalienabile. Progetto multimediale ideato e curato da Silva e il collettivo Ruhetag che esplora il rapporto tra musica e diritti umani attraverso l’intreccio di fotografie, voci, luci, video, grafiche, musiche che racchiudono le esperienze, le idee e i significati personali dei partecipanti al festival “Voci per la Libertà – Una Canzone per Amnesty" e degli artisti di diversa esperienza e cultura attivi nella difesa e sensibilizzazione dei diritti fondamentali dell’essere umano. Inalienabile è un'opera multimediale in continuo divenire, dal forte impatto emotivo che ha visto, fino ad oggi, la partecipazione di musicisti come Francesco Guccini, Nada Malanima, Fiorella Mannoia, Modena City Ramblers, Carmen Consoli, Simone Cristicchi, Mud, Riccardo Noury, portavoce di Amnesty International Italia, e Michele Lionello ideatore e Direttore artistico di Voci per la Libertà – Una Canzone per Amnesty. Il progetto grafico è di Davide Falzone e il collettivo Ruhetag. Le musiche originali sono di Julia Kent.

In arte Dudu. Progetto espositivo ideato e curato dall’associazione Voci per la Libertà in occasione del 70° anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani. L’associazione, in collaborazione con “DeltArte – il Delta della Creatività”, ha voluto lasciare spazio ad artisti di fama locale e nazionale nell’interpretazione degli articoli della Dichiarazione. Un’opera d’arte contemporanea per ciascuno dei 30 articoli della Dichiarazione saranno protagoniste della mostra allestita al MAAD. Il progetto si completa con una pubblicazione curata da Michele Lionello e Melania Ruggini.

20x22 (20 artisti x 22 edizioni del Festival). Non è un semplice progetto, ma è l’unione delle due anime dei Festival Voci per la Libertà – Una canzone per Amnesty e DeltArte – il Delta della Creatività, il primo più musicale e il secondo più artistico. A ciascun brano è abbinata un’illustrazione di un artista contemporaneo che lo rappresenta attraverso la propria soggettività. Una produzione culturale che vuole celebrare la 22a edizione del festival musicale legato ad Amnesty International, con 20 brani di 20 artisti che hanno caratterizzato il nostro 2019 dalla quattro giorni di Rosolina Mare (RO) a tutti gli altri eventi di “Arte per la Libertà – il festival della creatività per i diritti umani”. 20x22 non è solo un progetto multimediale dal forte impatto emotivo, che vede alternarsi illustrazioni, musiche, fotografie, luci, video, grafiche ma anche un cd fisico con un corposo booklet. Al Maad, in anteprima assoluta, sarà presente un allestimento multimediale di questo progetto.

Articolo di Mercoledì 11 Dicembre 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Spettacoli e Cultura

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it