Condividi la notizia

VIABILITA’

A breve la manutenzione dei cavalcavia lungo la Transpolesana

L’assessore regionale ai Trasporti e alle Infrastrutture Elisa De Berti ha incontrati i Sindaci a Badia Polesine (Rovigo). Oggetto i prossimi lavori sulla Strada Statale 434

0
Succede a:

BADIA POLESINE (RO) – L’aula consigliare di Badia Polesine, per un giorno, è stata al centro dell’azione politica regionale. L’11 dicembre, infatti, l’assessore regionale ai Trasporti e alle Infrastrutture Elisa De Berti, ha incontrato tutti i Sindaci (mancava solo quello di Verona) interessati dal passaggio sui loro territori della superstrada Verona e Rovigo, per definire il protocollo d’intesa che ai primi di gennaio assegnerà le competenze sui cavalcavia presenti sulla Transpolesana.

Il sindaco Giovanni Rossi, con l’assessore Valeria Targa, ha fatto gli onori di casa. Oltre all’assessore regionale al territorio Cristiano Corazzari erano presenti sindaci, consiglieri e delegati, i rappresentanti delle province di Verona e Rovigo, dei comuni di San Giovanni Lupatoto, Oppeano, Isola Rizza, Roverchiara, Cerea, Legnago, Villa Bartolomea, Castagnaro, Badia Polesine, Giacciano con Baruchella, Canda, Castelguglielmo, San Bellino, Fratta Polesine, Villamarzana, Arquá Polesine e Rovigo.

“Oggi, ha dichiarato la De Berti, con Anas abbiamo chiamato a raccolta nel municipio di Badia Polesine, tutti i sindaci dei comuni toccati dalla Strada Statale 434 "Transpolesana" per fare il punto della situazione dei cavalcavia che passano sopra alla Strada Statale 434 e per cercare di risolvere le problematiche esistenti in ogni singolo comune”. Nell’incontro, sono emerse molte partite aperte che si trascinano da anni e che saranno definite grazie alla condivisione degli obiettivi e alla collaborazione di tutti gli amministratori e tecnici presenti.

Per la sede dell’incontro con l’assessore Elisa De Berti è scelta Badia poiché situata in un punto strategico della Superstrada. La sala consiliare del Comune ha così accolto un confronto fondamentale per definire un unico interlocutore per la gestione e manutenzione dei cavalcavia situati lungo la Ss 434, che unisce il capoluogo polesano con quello scaligero.

Il confronto, è coinciso con “l’anniversario” dall’inizio dei disagi sul cavalcavia di Crocetta avvenuti, a seguito di un incidente, per cui si è reso necessario stabilire un senso unico alternato del traffico, tuttora presente, con conseguenti disagi per chi vi transita, dato che si tratta di un punto di accesso a Badia e alla sua area artigianale.

Le competenze per questo tipo di strutture finora erano "suddivise" tra enti diversi, creando una difficoltà nel momento di giungere a un’effettiva concretizzazione degli interventi di sistemazione. Con la firma del protocollo d’intesa a gennaio, “Dopo le festività natalizie, l’Anas invierà a tutti i Comuni coinvolti nella Transpolesana, un protocollo da sottoscrivere che costituirà la base per la cabina di regia unica sotto il controllo dell’Anas”, ha precisato il sindaco Giovanni Rossi che ha aggiunto: “Questa decisione è molto importante, giacché avere un unico interlocutore, agevolerà le soluzioni ai problemi”. Evidentemente “il caso” sorto attorno al cavalcavia di Crocetta ha contribuito all’organizzazione di questo incontro. Anche in questo caso, sarà l’Anas a occuparsi del ripristino del manufatto, dopo che la Provincia di Rovigo avrà trasmesso l’importo ricevuto dall’assicurazione. Giovanni Rossi, infine, ha voluto ringraziare l’assessore De Berti per l’interessamento alla soluzione di questa complicata vicenda.

Ugo Mariano Brasioli

Articolo di Venerdì 13 Dicembre 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it