Condividi la notizia

POLITICA

Polemica sui Consorzi di bonifica, intanto arrivano i fondi

Risorse in arrivo, pioggia di milioni di euro destinati ad opere infrastrutturali irrigue della provincia di Rovigo, ma Azzalin critica l’assessore Giuseppe Pan “la Regione ha azzerato i fondi per la manutenzione”

0
Succede a:
Giuseppe Pan e Graziano Azzalin

ROVIGO -  “E’ di poche ore fa la notizia che in Veneto sono in arrivo altri cospicui finanziamenti per i consorzi di bonifica veneti. Si tratta di altri 41 milioni di euro destinati ad opere infrastrutturali irrigue”. Esprime soddisfazione per questo importante successo l’assessore regionale Giuseppe Pan, che oltre ad avere la delega all’Agricoltura ha anche quella alla Bonifica.

Sono risorse del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali provenienti dal Fondo pluriennale finalizzato al rilancio degli investimenti delle amministrazioni centrali dello Stato e allo sviluppo del paese per il periodo 2019-2028 che destina 300 milioni di euro complessivi di cui 295 milioni di euro alle opere irrigue. 

I 41 milioni di euro assegnati al Veneto saranno destinati a progetti di risparmio, ottimizzazione e manutenzione del sistema irriguo dei Consorzi di bonifica Brenta, Alta Pianura Veneta, Adige Po e Delta del Po. 

“Mi complimento con la governance dei Consorzi di bonifica, che con le loro capacità progettuali hanno elaborato tempestivamente progetti definitivi ed esecutivi, immediatamente cantierabili, mirati all’ottimizzazione dell’uso della risorsa idrica irrigua. Grazie a tali capacità tecniche e manageriali il Veneto ha potuto conseguire questo importante risultato in termine che aggiunge 41 milioni di euro ai 161 milioni di euro di fondi comunitari assegnati al Veneto dal Programma Nazionale in materia irrigua”.

Ecco i progetti. Completamento della rete irrigua alimentata dalle derivazioni dal fiume Adige a valle di Rovigo (6.000.000); Adeguamento del sistema irriguo canale maestro posto in destra del torrente Alpone ai fini della razionalizzazione della risorsa idrica proveniente dal bacino dell'Adige  (8.000.000); Impianto pluvirriguo Medoaco – trasformazione irrigua su 1.200 ettari nei comuni di Bassano del Grappa, Rosà e Cartigliano in provincia di Vicenza 

8.000.000; Rifacimento di tratti di canalette irrigue deteriorate nella zona nord occidentale dell’Isola di Ariano e installazione di misuratori di portata (stralcio del PSRN) (7.200.943); Ricarica dell’acquifero in fascia pedemontana in destra Brenta tramite impianto pluvirriguo di 1550 ettari nei comuni di Molvena, Mason, Breganze, Schiavon e Sandrigo in Provincia di Vicenza (12.000.000).

“L’assessore Pan si ricorda dell’importanza dei Consorzi di bonifica a ridosso delle elezioni, lodandone la capacità progettuale, magari per tirare la volata a qualche amico. Peccato che la sua Giunta abbia azzerato i fondi a disposizione per fare la manutenzione ordinaria e straordinaria, mentre le risorse da lui citate arrivano dallo Stato, fondi dell’odiata Roma, nemica del Veneto”. Così Graziano Azzalin, consigliere del Partito Democratico replica alla nota dell’assessore all’Agricoltura in cui fornisce le cifre dei nuovi finanziamenti per opere infrastrutturali irrigue, altri 41 milioni, alla viglia del voto per il rinnovo degli organi direttivi. Tra l’altro di saranno proprio le elezioni domenica 15 dicembre (LEGGI ARTICOLO) .

“La battaglia sul ruolo fondamentale dei Consorzi l’ho fatta troppo spesso in solitudine. La Lega, anziché considerarli strumento di difesa e valorizzazione del territorio, li ha scambiati per dei poltronifici. Se davvero la Giunta avesse creduto nell’importanza di questi enti, per riformare la governance avrebbe presentato un progetto da discutere con tutti i soggetti interessati. Invece ha scelto un’altra via, quella dell’occupazione, inserendo nei Cda un rappresentante di Venezia al posto di quello dei sindaci. Fregandosene, così, delle esigenze dei territori”.

Articolo di Venerdì 13 Dicembre 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it