Condividi la notizia

MALTEMPO

Dieci minuti prima era transitata una persona che rientrava dal lavoro

Il salice caduto sotto il peso della neve a San Martino di Venezze (Rovigo) poteva anche ferire. Pier Luigi Ferro e Graziano Barbierato di Fratelli d’Italia lamentano la mancanza di manutenzione del verde di Parco Vallona

0
Succede a:

SAN MARTINO DI VENEZZE (RO) - Pier Luigi Ferro e Graziano Barbierato, rispettivamente portavoce e Consigliere comunale per Fratelli d’Italia a San Martino di Venezze, con dispiacere segnalano la situazione in cui si trova il Parco Vallona, situato in via Maestri del Lavoro nel comune di San Martino di Venezze.

“Il parco, creato dall’Amministrazione Comunale circa un paio di anni fa, originariamente lustro per la cittadinanza, sta purtroppo diventando un luogo abbandonato a se stesso. In primis per quanto riguarda la sicurezza fisica di coloro che lo frequentano, vista  la mancata manutenzione delle piante che costituiscono il “cuore” del parco. L’Amministrazione Comunale si limita a tagliare l’erba del prato nei periodi primaverile ed estivo;  per quanto riguarda il resto della vegetazione, essa continua a crescere sì rigogliosa, ma soprattutto selvaggia”.

“Vogliamo segnalare - evidenziano Pier Luigi Ferro e Graziano Barbierato - che giovedì 12 dicembre, a seguito della copiosa nevicata verificatasi fin dal mattino, l’ultimo dei  salici piangenti che costeggiano  via Maestri del Lavoro, proprio quello in prossimità al vialetto d’entrata dell’area pic-nic, è ceduto di colpo sotto il peso della neve che si era accumulata sui rami, mai potati da due anni. Facciamo presente che negli scorsi anni la potatura veniva effettuata annualmente da volenterosi cittadini abitanti nella via stessa. A seguito dell’istituzione del Parco Vallona e del relativo regolamento introdotto dall’Amministrazione Comunale, è vietato a qualsiasi persona  estranea all’Amministrazione stessa, quindi anche agli stessi abitanti volenterosi citati prima, mettere mano alle piante, nemmeno per garantirne la sicurezza e migliorarne l’estetica. Provvidenzialmente  la caduta dell’albero  non ha causato danni a cose o persone, anche se fino a poco tempo prima era parcheggiata un’auto direttamente sotto il salice in questione,  e dieci minuti prima della caduta era transitata una persona che rientrava a casa dal lavoro.

“Auspichiamo - concludono gli esponenti di Fratelli d’Italia - che l’Amministrazione prontamente si faccia carico di mettere in sicurezza l’intera  via Maestri del Lavoro con la potatura delle pianti rimanenti, e che per il futuro venga programmata una manutenzione periodica per la cura delle piante del parco, che doveva essere motivo di orgoglio per il nostro paese ma che purtroppo si sta rivelando un problema per gli abitanti della via e non solo”.

Articolo di Venerdì 13 Dicembre 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it