Condividi la notizia

MALTEMPO

Il parco dell'ex manicomio di Granzette rimane chiuso

Piante cadute e rami spezzati dal peso della neve. "Si poteva evitare se ci avessero lasciato tagliare gli alberi" commentano da I luoghi dell'abbandono "invece così il parco rimane chiuso"

0
Succede a:
ROVIGO - "Ecco il risultato di un assessore che ignora cosa succede in questo parco" commentano dall'associazione I luoghi dell'abbandono che hanno in gestione il parco dell'ex ospedale psichiatrico di Granzette e che si erano preoccupati di lanciare un appello ai bisognosi per aiutarli nelle operazioni di manutenzione delle piante.


La ricompensa sarebbe stata la possibilità di tenere la legna tagliata (LEGGI ARTICOLO) ma dal Comune di Rovigo l'assessore all'ambiente Dina Merlo decise di interrompere sul nascere la cosa con un richiamo (LEGGI ARTICOLO).

Non l'hanno presa bene dall'associazione tanto che hanno commentato: "Queste sono piante cadute per la neve ieri. Noi non tagliamo più nulla, siamo costretti a transennare e chiudiamo il parco al pubblico. Garantiamo l'accesso sicuro alle mostre, tutto il resto rimane off limits, grazie all'interessamento dell'assessore Merlo".
Articolo di Sabato 14 Dicembre 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it