Condividi la notizia

SCUOLA ECCELLENTE ROVIGO

Il progetto delle medie Venezze apre Rovigo all'Europa

Gli studenti delle seconde hanno ricevuto la certificazione nazionale ed europea Etwinnig hanno realizzato un bellissimo lavoro sulle Città europee in musica imparando il tedesco

0
Succede a:
ROVIGO - Gli studenti delle seconde classi della scuola media Venezze hanno ottenuto il certificato di qualità nazionale e internazionale Etwinnig, il progetto europeo che mette in comunicazione gli studenti di tutta Europa. Nella mattinata del 14 dicembre al Ridotto del teatro Sociale si è tenuta la cerimonia di conferimento davanti alla dirigente dell'istituto comprensivo Rovigo 2, Maria Elisabetta Vigna, all'assessore del Comune Roberto Tovo, il direttore artistico del teatro Sociale Claudio Sartorato e la docente artefice dell'ideazione del progetto e della partecipazione, Giulia Zen, supportata dalla vicaria del plesso Giorgia Bisio e dalle professoresse Tiziana Orlando e Laura Borella (LEGGI ARTICOLO).


Un progetto a tutto tondo sul tema delle "Città europee in musica" che gli studenti della I A e B del precedente anno scolastico, oggi seconde classi, hanno coltivato secondo lo scopo perseguito dallo stesso: sviluppare l'innovazione pedagogica, l'apprendimento di una lingua diversa dalla propria - il tedesco -, l'integrazione, il curriculum scolastico, la comunicazione e lo scambio tra le scuole attraveso l'uso della tecnologica e lo sviluppo competenze digitali. 

I ragazzi del Venezze hanno affrontato il progetto tutto l'anno scolastico precedente, durante le ore di tedesco e negli orari pomeridiani, per intessere un rapporto costruttivo con i compagni di Ausburg, teso a conoscersi e a far conoscere Rovigo quale città ricca di musica e di offerta musicale, "perché la musica - come cita il progetto - e' un linguaggio internazionale che unisce". Mappe condivise sui luoghi della musica, preparazione di brani corali di tipo europeo per cantare assieme, conferenze live Rovigo - Ausburg, l'arrivo a Rovigo degli studenti tedeschi e la programmazione di incontri, concerti e momenti di condivisione musicale. L'ideazione di una canzone rap, "Il rap di Rovigo", la sua esecuzione e un video realizzato in giro per la città, la realizzazione di "opere" da writer come i veri rap. 
Un lavoro impegnativo che oggi ha dato i suoi frutti: la certifcazione di qualità nazionale ed europea Etwinning ad ogni studente del progetto.

Evidentemente orgogliosa dei propri studenti la preside Vigna; il vicesindaco Tovo ha sottolineato il supporto della giunta per il pregio dell'iniziativa e l'aver condiviso l'esperienza; il direttore Sartorato ha riconosciuto come questo progetto apra relazioni trasversali straordinarie creando finestre aperte verso il mondo.
Un ringrazimento sincero e' andato a tutti coloro hanno contribuito alla realizzazione del progetto e a chi si è prodigato per i momenti corali, concerti, video, esecuzioni: Milena Dolcetto, Claudia Lapolla, Francesco Toso, Francesco Petronelli, l'ex direttore del conservatorio Giuseppe Fagnocchi, l'attuale direttore Soravia, Luigi Puxeddu, Luciana Pansa, il coro voci bianche Leopold Mozart, 

Dopo la consegna dei certificati ad ogni singolo studente, e la riproposta dell'esecuzione dal vivo del Rap di Rovigo, la sottolineatura della professorezza Zen: "Questo e' un arrivederci, perché in primavera saranno i nostri studenti ad andare in visita ad Ausburg". Auf Wiedersehen a maggio.
 
Articolo di Sabato 14 Dicembre 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it