Condividi la notizia

PARCO EX MANICOMIO GRANZETTE

Vezzaro: "Noi la legna la regaliamo tagliata, non la portiamo in discarica"

Il presidente della associazione I luoghi dell'abbandono ha proceduto nelle operazioni di sfalcio contro cui l'assessore del comune di Rovigo si era espressa. Il presidente Devis Vezzaro non ha cambiato idea

0
Succede a:

ROVIGO - Continua la polemica tra Devis Vezzaro, presidente dell'associazione I luoghi dell'abbandono, e l'assessore all'ambiente del Comune di Rovigo Dina Merlo che ha diffidato (LEGGI ARTICOLO) il gestore del parco dall'iniziativa di "sfalcio di solidarietà" a cui invitata coloro i quali avrebbero voluto dare una mano a tagliare le piante in cambio di potersi tenere la legna tagliata (LEGGI ARTICOLO). Vezzaro è andato avanti per la sua strada, dopo la caduta di alcuni alberi per il peso della neve dei giorni scorsi (LEGGI ARTICOLO), ed intende comunque donare alle persone più bisognose la legna degli alberi caduti nel parco ex manicomio di Granzette.

"Ecco come lavora a spesa zero per la comunità la nostra associazione - spiega Vezzaro nella propria ricostruzione dei fatti - cadono 4 piante per maltempo; l’associazione vuole regalare la legna ai bisognosi; l’assessore all’ambiente ci dice che è illegittimo. Di fatto secondo l'assessore non possiamo regalare la legna e lo scarto (ramaglie) perchè è rifiuto e dobbiamo conferirlo in ecocentro.

Noi andiamo avanti per la nostra strada ed il risultato è che le piante cadute sono state tagliate a misura per caminetto o stufa, pronte ad essere donate a chi ne avesse bisogno.
Le ramaglie sono state triturate e trasformate in segatura, l'area del parco è stata ripristinata, costo alla comunità: ZERO.
Costo all’associazione: un giorno di lavoro in 3 persone, benzina e attrezzature".

La conclusione di Vezzaro è semplice: "se l’assessore vuole denunciare I luoghi dell'abbandono proceda pure, io preferisco donare a chi può servire la legna e sono pronto ad andare a processo per giustificare le mie ragioni".

Articolo di Martedì 17 Dicembre 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it