Condividi la notizia

CALCIO SERIE D

Pagan: dobbiamo fare meno errori

Il tecnico portotollese (Rovigo) analizza la sfida persa contro il Cjarlins Muzane, specificando che alcune occasioni andavano concretizzate meglio e che si deve lavorare per migliorare ancora

0
Succede a:
PORTO TOLLE (Rovigo) - Delta Porto Tolle che cade ancora, in questo caso contro il Cjarlins Muzane per 2 - 1, con una prestazione non all'altezza della compagine polesana, che nel primo tempo ha avuto due occasioni da gol; dopo la seconda rete del Caldiero si è disorganizzata, riuscendo a recuperare secondariamente con il guizzo di Pasi, anche se questo non è basta.
 


"Abbiamo giocato un pizzico contratti, figlio della sconfitta beffarda con l’Ambrosiana - spiega il mister Andrea Pagan - successivamente nel primo tempo sono state due le occasioni da gol che è stato un peccato non essere riusciti a concretizzarle, soprattutto quella di Episcopo. Loro però non hanno mai tirato in porta nei primi 45 minuti, tranne il gol, e comunque gli stessi venivano da due vittorie consecutive che li ha fatto giocare con maggiore tranquillità".

"Subito dopo il primo gol loro abbiamo avuto l’occasione con Pasi, ma non siamo riusciti a concretizzare". "La fine del primo poteva essere ben diversa. I venti minuti dopo il secondo gol non abbiamo reagito e abbiamo subito tanto e non mi è piaciuta. Loro non hanno avuto più occasioni rispetto ai due gol".

Concludendo: "Dobbiamo riguardare bene le cose che abbiamo sbagliato e cercare assolutamente di migliorare, in quanto siamo una squadra che può togliersi tante soddisfazioni e non possiamo permetterci di perdere così, perché non ce lo siamo meritati. Sappiamo che un attaccante importante possa fare la differenza; la voglia c’è per rinforzare questa rosa. C’è tempo per svincolati e anche per giocatori della serie C".

Successivamente è il mister del Cjarlins Muzane Massimiliano Moras che spiega: "Abbiamo raggiunto un buon obiettivo, riuscendo a vincere contro una buona squadra come il Delta Porto Tolle; non mi aspettavo una difesa a tre, ma alla fine ci siamo adattati".

"Kabine mancava per problemi con l’influenza. Santi comunque ha fatto la differenza sia nella scorsa partita e anche oggi, per cui siamo contenti del suo arrivo, dato che si è veramente sbloccato". "Nel secondo tempo il Delta ha fatto vedere la sua vera natura e noi comunque abbiamo reagito nella miglior maniera possibile. Secondo posto che rende contento tutti, dal presidente a tutta la rosa, che si sono dati da fare per arrivare a questo piccolo traguardo".

Chiudendo con un piccolo bilancio: "Abbiamo lasciato dei punti per strada, ma tutto sommato, alla fine va bene così, dobbiamo guardare avanti; a tal proposito vogliamo continuare a giocare a calcio per divertirci senza mezzi termini; obiettivo rimane la salvezza e poi cercheremo di fare qualcosa di più eventualmente".

Articolo di Domenica 22 Dicembre 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it