Condividi la notizia

SPORT IN LUTTO

E’ morto Giacomo Bazzan, campione del Mondo nell’inseguimento a squadre

Rovigo e l’Italia del ciclismo piangono la scomparsa di Giacomo Bazzan che dalla Mantovani aveva spiccato il volo verso il professionismo

0
Succede a:

ROVIGO - “In giorni che dovrebbero essere di festa, notizie come questa ci fanno cadere invece nella tristezza e nella malinconia. Di Giacomo ho sempre apprezzato la competenza, l’equilibrio e la grande classe che lo contraddistingueva, sia come grande corridore sia come uomo. Fai buon viaggio Giacomo ed un forte abbraccio ai familiari”. Così saluta il campione polesano Giacomo Bazzan, l’azzurro, e cinque volte campione del Mondo, Silvio Martinello.

E’ morto nella notte di Natale, Giacomo Bazzan, era originario di Vescovana, aveva mosso i primi passi nel ciclismo che conta con la gloriosa maglia della Mantovani. Nel 1971 era diventato anche campione del Mondo nella specialità di inseguimento a squadre con Borgognoni, Morbiato e Algeri.

Qualche anno tra i professionisti tra il 1973 e il 1975 con Jolly Ceramiche e poi con la Gs Ferrauto, prima di collaborare con il Coni.
Le esequie venerdì 27 dicembre, alle 15 nella  parrocchiale di Loreo (Rovigo), la località dove viveva.

 

Articolo di Mercoledì 25 Dicembre 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it