Condividi la notizia

SOLIDARIETA'

Il vero senso del Natale, a San Bortolo a Rovigo

Per la prima volta i banchi dei fedeli lasciano il posto alla tavola dei bisognosi. Il messaggio del Vescovo Pierantonio Pavanello e del sindaco Edoardo Gaffeo alla Comunità Sant'Egidio

0
Succede a:
ROVIGO - Straordinario successo per la prima volta a Rovigo del Pranzo di Natale della Comunità di Sant’Egidio rivolta a circa 100 persone in difficoltà allestita nella Chiesa di San Bartolomeo Apostolo. I banchi dei fedeli hanno lasciato spazio alle tavole per i bisognosi, una comunità che si è ritrovata a Rovigo, vicini al vescovo della Diocesi Pierantonio Pavanello e della amministrazione comunale di Rovigo con il sindaco Edoardo Gaffeo e l'assessore Mirella Zambello.


L'evento è stato reso possibile grazie alla sensibilità di Don Andrea e Don Cristian, convinti sostenitori di questa iniziativa che rappresenta una risposta all’abbandono e alla solitudine di tanti persone in difficoltà o in solitudine in Italia e nel mondo, tanto più dura nel giorno in cui tutti fanno festa. L'evento di solidarietà è stato organizzato interamente da volontari, con il sostegno esclusivo di donazioni e finanziamenti di privati che a Rovigo si sono dimostrati molto interessati e molto generosi e a cui verrà data evidenza nel corso del pranzo.

La tradizione del Pranzo di Natale della Comunità di Sant’Egidio è iniziata il 25 dicembre 1982 a Roma, quando un gruppo di 40 persone – anziani soli e persone senza dimora - venne accolto ad una tavola imbandita nella basilica di Santa Maria in Trastevere. Da allora la tavola del pranzo natalizio della Comunità di Sant’Egidio si è allargata sempre più. Nel 2018 hanno partecipato oltre 60.000 persone in difficoltà in 100 città italiane e 240.000 persone nel mondo. Su www.santegidio.org le foto di tutti i pranzi di Natale del mondo. (Foto dell'articolo M.Amir Farshi).
Articolo di Mercoledì 25 Dicembre 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it