Condividi la notizia

ALTO POLESINE

Sperpero di soldi pubblici, sport nazionale 

A Bergantino (Rovigo) le opere per il turismo non sono servite a nulla, l’unica cosa che funziona è il museo della giostra, per il resto le foto parlano da sole 

0
Succede a:

BERGANITINO (RO) - In Italia lo sperpero di pubblico denaro sembra uno sport nazionale e in merito non si sottrae a livello turistico Bergantino, meno che 2500 abitanti, un robusto tessuto industriale, noto per il museo nazionale della giostra e dello spettacolo viaggiante, oltre che terra natale di Stefano Gobatti rivale di Giuseppe Verdi e dallo scorso maggio retto dalla giovane Lara Chiccoli, che guida la lista di centro destra Bergantino protagonista, essendo succeduta a Giannino Rizzati, sindaco berlusconiano nell'ultimo decennio e già primo cittadino Psi nel 1986-90, poi promosso assessore provinciale ai trasporti.

In questo ultimo decennio, specie in corrispondenza degli annuali appuntamenti elettorali, in virtù di fondi europei in particolare, l'area fluviale e urbana bergantinese è stata dotata di strutture turistiche inusuali nei piccoli paesi. Purtroppo, a parte il frequentato museo della giostra diretto dal professor Tommaso Zaghini, le stesse sono in rovina.

L'elenco. Area golenale di Chiavecchino. Imbarcadero usato pochissimo e spesso sommerso da plastica, detriti e legname causa piene. Mai accesi i punti luce sull'argine per accedere all'approdo turistico. In rovina la torretta in legno per osservare la natura addossata all'argine e ai punti luce ciechi.

Area artigianale. Il polo attrezzato per camper inutilizzato e usato come parcheggio per gli operai delle aziende in zona.

Parco pubblico dietro la chiesa. Posteggio per usare bici turistiche in comodato d'uso mai collaudato tanto che la gente si chiede che ci fa simile attrezzatura.

Spesi molti soldi del contribuente a che pro? La domanda va girata a chi ha amministrato e amministra Bergantino.

 

Articolo di Venerdì 27 Dicembre 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it