Condividi la notizia

SCUOLA BOTTRIGHE

Cavallari: sondare il terreno prima di spendere soldi sarebbe stato meglio

Il rappresentante della minoranza Lamberto Cavallari è dispiaciuto per la non riapertura della scuola media di Bottrighe (Rovigo), ma mette in evidenza l'impegno che tante persone delle frazione hanno messo per arrivare a questo risultato

0
Succede a:

ADRIA (Rovigo) - "Siamo sinceramente dispiaciuti per la mancata apertura della scuola media, in quanto è un’occasione persa per Bottrighe a prescindere se la cosa non si farà per colpa della Regione o per impraticabilità". Così il consigliere di minoranza ed ex candidato sindaco di Adria Lamberto Cavallari, sulla questione della non apertura della scuola media di Bottrighe (LEGGI ARTICOLO).

"Riteniamo però che forse prima di impiegare risorse economiche sarebbe stato opportuno sondare maggiormente il terreno con chi poi aveva la facoltà di concedere o meno l’autorizzazione". 

"Di positivo, c’è stato l’impegno di tante persone di Bottrighe, impegno che non deve andare disperso, ma semmai riconvogliato per consolidare alcune realtà che oggi ci sono, ma che domani potrebbero essere a rischio, come la scuola elementare e la scuola dell’infanzia".

Concludendo: "All’amministrazione comunale il compito di verificare nuovi percorsi realmente praticabili che possano rilanciare non solo Bottrighe, ma anche le altre frazioni, prestando la maggior attenzione possibile a non disperdere le poche risorse economiche di cui disponiamo".

Articolo di Lunedì 30 Dicembre 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it