Condividi la notizia

ORDINE PUBBLICO

Spacciatori e pregiudicati al bar, esercizio chiuso dal Questore

Un segnale forte della Questura di Rovigo, chiuso un bar in centro a Rosolina, era ritrovo di malavitosi, e gli spacciatori lo avevano utilizzato come punto di riferimento per l’attività illecita 

0
Succede a:

ROSOLINA (RO) - Il 2 gennaio il commissariato di Adria ha notificato ad un bar del centro di Rosolina, la sospensione dell’attività commerciale nei confronti del titolare. Il provvedimento è stato firmato dal Questore di Rovigo, Raffaele Cavallo. Dopo i numerosi controlli dal mese di maggio a novembre 2019, Polizia e Carabinieri avevano trovato all’interno del bar una costante frequentazione di pregiudicati con gravi precedenti penali.

Non solo. Recentemente erano stati compiuti anche degli arresti per spaccio di doga, da quanto è emerso dalle indagini il traffico avveniva all’interno del locale utilizzato come base dell’attività illecita. Considerato un luogo di ritrovo per malavitosi, e quindi un pericolo per l’ordine e la sicurezza pubblica, il Questore ha decidono di sospenderne la licenza per 7 giorni. 

E’ il terzo bar che il numero uno della Questura chiude nel giro di poche mesi, gli altri due erano ad Adria. Gli accertamenti delle Forze dell’Ordine sono partiti da segnalazioni effettuate da residenti della zona, dopo indagini approfondite di Polizia e Carabinieri, il provvedimento.

Articolo di Giovedì 2 Gennaio 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it