Condividi la notizia

INQUINAMENTO

Semaforo arancione, ma si può circolare liberamente 

Polveri sottili, l’Arpav ha rilevato 4 giorni consecutivi di sforamenti di Pm10, ma il blocco del traffico a Rovigo è sospeso fino al 7 gennaio 2020

0
Succede a:

ROVIGO - Allerta arancione, ma il Comune di Rovigo ha sospeso le limitazioni al traffico fino al 7 gennaio, quindi anche le auto più inquinanti, che solitamente dovrebbero rimanere in garage, posso circolare liberamente.

Se le condizioni meteo non muteranno, dopo l’Epifania gli Euro 4 diesel dovranno rimanere in garage. Con la sospensione dell’ordinanza è stata salvata anche la consueta Brusavecia in Tassina (LEGGI ARTICOLO)

Fino 31 marzo 2020 tornano i blocchi del traffico da lunedì al venerdì, esclusi i giorni festivi infrasettimanali. In queste finestre temporali di fase Verde lo standard sarà: stop agli autoveicoli a benzina Euro 0 e Euro 1; ai veicoli diesel Euro 0, Euro 1, Euro 2 e Euro 3; ai veicoli commerciali Euro 0, Euro 1, Euro 2, Euro 3; ai ciclomotori a due tempi Euro 0. Le domeniche di blocco totale non sono previste in questo protocollo. 

Dopo 4 giorni consecutivi di sforamenti di Pm10 oltre i 50 microgrammi scatta la fase arancione. Il blocco degli autoveicoli sarà quello della fase verde a cui vanno aggiunti i veicoli diesel Euro 4.

Dopo 10 giorni consecutivi di sforamenti oltre i 50 microgrammi di polveri sottili subentra la fase Rossa che prevede il divieto di circolazione per gli autoveicoli commerciali Euro 4 dalle 8.30 alle 12.30. Sarà l'Arpav a controllare i giorni di sforamento ogni giovedì e farà scattare i divieti a partire dal lunedì successivo. Oggi il semaforo è tornato arancione, ma fino al 7 gennaio l’ordinanza è sospesa.

 

 

 

Articolo di Giovedì 2 Gennaio 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it