Condividi la notizia

INQUINAMENTO 

Blocco fantasma, insorge il capogruppo della Lega

Duro attacco di Michele Aretusini, consigliere comunale dela Lega, alla Giunta Gaffeo sulla questione degli scoramenti di polveri sottili e Pm10 e della scarsa informazione del Comune verso i cittadini di Rovigo

0
Succede a:
Aretusini e il sindaco Gaffeo

ROVIGO - ”Un blocco del traffico istituito senza dire nulla ai cittadini, senza alcuna informazione preventiva (LEGGI ARTICOLO). Poi un altro blocco del traffico 'fantasma' ossia annunciato dai pannelli informativi elettronici, che erano andati in tilt, segnalandolo ove, in realtà, non esisteva: anche in questo caso, nessuno, tra i nostri amministratori, ha ritenuto di dire nulla ai cittadini; una domenica senz'acqua, senza che dal Comune arrivasse alcuna informazione; e ora un varco elettronico sul Corso che va in tilt, distribuendo multe a raffica, sempre senza che nessuno, in Comune, si senta in dovere di informare la cittadinanza che esiste un problema: evidente come, per la giunta dei professororoni, dei tuttilaureati, i rodigini contino poco, pochissimo, magari nulla".

E' amareggiato, Michele Aretusini, capogruppo in consiglio comunale della Lega, a fronte di quello che giudica un atteggiamento estremamente irrispettoso verso la cittadinanza. "Irrispettoso è dire poco - prosegue - Sono ancora sconvolto pensando a quando, in occasione del primo blocco del traffico, a fronte delle proteste dei rodigini che non erano stati avvertiti in nessuna maniera dell'entrata in vigore dello stop, l'unica replica arrivata da Palazzo Nodari è stata 'Ma avevamo acceso il semaforino sul sito del Comune'. Se è una presa in giro è grave, se è una risposta seria lo è ancora di più, perché sintomo di incompetenza". (LEGGI ARTICOLO)

"Mi pare ormai evidente - prosegue Aretusini - come i professoroni, ossia il sindaco e i suoi assessori, siano sempre più distanti dalla gente, arroccati nei loro studi, dai quali annunciano progetti grandiosi, che però si realizzeranno, forse, l'anno del poi, il mese del magari, il giorno del forse. E intanto non fanno nulla di quanto hanno annunciato in campagna elettorale".

Poi, un passaggio sulla questione ambiente. "Capisco che la maggioranza degli ambientalisti sia orientata a sinistra - prosegue Aretusini - Ma, davvero, mi domando quanto possa durare ancora una luna di miele con una amministrazione che, per l'ambiente, non sta davvero facendo nulla di nulla".

"Siamo di fronte, per quanto riguarda la qualità dell'aria - prosegue il capogruppo della Lega - A una impressionante serie negativa di sforamenti di polveri sottili e Pm10, ma il Comune, semplicemente, non fa nulla. Perché la "ordinanza è sospesa in occasione delle Feste" (LEGGI ARTICOLO). Un segnale pessimo, imbarazzante, che educa la gente all'idea che le regole valgono solo quando le si vogliono fare valere e fa comodo farle valere, e le svuota di significato. Evidentemente, per i professoroni a Natale lo smog non fa male. Intanto, Rovigo si conferma una delle città, a livello nazionale, con la situazione più grave a livello di polveri e Pm10 ed è evidente come manchi qualunque progettualità, ma forse anche qualunque professionalità, in merito":

"Ma, allo stesso modo, manca anche il coraggio, anche minimo, di dare un segnale. I professoroni, invece, non fanno nulla. Ma forse hanno ragione loro: magari i professoroni hanno scoperto che, a Natale, le polveri sottili sono tutta salute e vanno inalate a pieni polmoni".

Articolo di Venerdì 3 Gennaio 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it