Condividi la notizia

MUSICA ROVIGO

Grande concerto a Mosca di Tiziano Bedetti

Evento importantissimo presso la casa museo a Mosca di Sergei Rachmaninov per onorare la musica di Tiziano Bedetti; tutto questo il 31 gennaio prossimo alle ore 19 (Rovigo)

0
Succede a:
MOSCA (Russia) - Sabato 31 gennaio prossimo, alle ore 19, presso la casa museo del compositore Sergei Rachmaninov a Mosca, si terrà un concerto monografico interamente dedicato alla musica di Tiziano Bedetti dall'ensemble Classica Plus con Natalia Zhukova, flauto, Ekaterina Dryazzhina, flauto, Valera Esaulenko, pianoforte, Yevgenia Boginskaya, violoncello. 

Verranno eseguite la Partita in D per flauto e pianoforte e la Partita numero 2 per flauto solo, dedicata a Natalia Zhukova; inoltre verrà eseguita Fugue dagli Studies per pianoforte, il Capriccio per violoncello solo, il Labirinto Veneziano e, in prima assoluta, Callas on Holiday, fantasia operistica per due flauti e pianoforte. 

Il concerto è organizzato dal Museo Rachmaninov in collaborazione con l'Istituto Italiano di Cultura di Mosca e Classica Plus. Inoltre Bedetti terrà inoltre un incontro lezione alla mattina anche per gli studenti di musica del Collegio Professionale di Mosca. 

Per quanto riguarda la Partita in D il compositore ha composto la sua prima Partita in Re per flauto nel giugno 2005. Il pezzo è stato commissionato dal flautista italiano Andrea Ceccomori. La prima esecuzione in Russia ha avuto luogo a Mosca con Natalia Zhukova ed è stata ripresa in un documentario alla Casa Museo del pianista Sviatoslav Richter dal regista russo Igor Chekin.  Il titolo del verbo italiano "partire" che significa dividere indica un pezzo sotto forma di una suite. 

Prendendo ispirazione da un concetto di barocco, Bedetti ha sostituito le danze originali (sarabanda, minuet, giga) con le danze tipiche moderne e i suggerimenti di oggi come il caraibico reggae, la samba brasiliana e numeri ispirati al blues e al rock. Il brano si articola attraverso i movimenti: Prelude, Blues, Reggae, Finale. 

Allo stesso modo, Partita n. 2 per flauto sviluppa più le intuizioni presentate nella prima.  Scritta nell'estate del 2018, commissionata dalla flautista russa Natalia Zhukova e dedicata a lei.  Si svolge in sei movimenti: Preludio, Burlesca, Flamenco, Reggaeton, Canzone, Colombiana, Toccata. 
L'autore ha spiegato: "Ho cercato di immaginare cosa avrebbe fatto oggi un compositore del passato in questo contesto. Ho iniziato a pensare a un ritmo particolare e poi ho sviluppato un'idea, una determinata situazione cercando di mantenere una forma classica ma allo stesso tempo una lingua attuale". 


Callas on Holiday infine: siamo in estate, le finestre aperte di un palazzo danno su un cortile: si ode una cantante lirica cimentarsi nei suoi vocalizzi mentre, in un'altra stanza, un flautista suona. Dei vicini, dal piano superiore, guardano la televisione e alzano il volume: si sente ora della musica pop che si mescola all'opera, due mondi musicali che si scontrano ed incontrano. La cantante lirica è una giovane studentessa detta la "Callas" perché cerca di avvicinarsi alla celebre diva, tentando di "imitarla" nel canto ma anche nell'aspetto e nei suoi atteggiamenti. Mentre la cantante si prepara ai suoi esami di musica, i vicini incuranti del loro frastuono, la infastidiscono, ma lei, rilancia i suoi acuti, il "mito" del belcanto resiste e continua ad ispirare e far sognare. 




 
Articolo di Lunedì 6 Gennaio 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Spettacoli e Cultura

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it