Condividi la notizia

MUSICA ROVIGO

Il "Labirinto Veneziano" di Bedetti al conservatorio di Mosca

Un'altra soddisfazione importante per il maestro Tiziano Bedetti, che il 30 gennaio prossimo vedrà la sua composizione eseguita al conservatorio Pëtr Il'ič Čajkovskij di Mosca (Rovigo)

0
Succede a:
MOSCA (Russia) - Venerdì 30 gennaio prossimo, alle ore 19.00, verrà eseguito il "Labirinto Veneziano" di Tiziano Bedetti per sassofono e organo al conservatorio Pëtr Il'ič Čajkovskij di Mosca in Russia. Gli interpreti saranno i maestri Sergei Govorov, al sassofono e Olesya Kravchenko, all'organo. Il concerto è organizzato dal ministero della cultura della Federazione Russa e dal conservatorio Čajkovskij di Mosca. 

Il maestreo Tiziano Bedetti commenta: "Vorrei sottolineare che per me è il massimo onore essere stato invitato nella più prestigiosa scuola russa, il  tempio della musica mondiale, dove si sono susseguiti i più grandi compositori quali Alexander Scriabin, Sergei Rachmaninoff, Aram Khachaturian, Alfred Schnittke e leggendari interpreti da Sviatoslav Richter a David Oistrakh, da Mstislav Rostropovich a Vladimir Askhenazy, solo per citare alcuni nomi". 

Il "Labirinto Veneziano" di Bedetti si ispira a suggestioni veneziane come spiega l'autore: "Quando componevo, mi sembrava di vedere Venezia con le sue calli, i campielli, i canali, un vero labirinto e una coppia di giovani misteriosi personaggi, con il volto coperto da una maschera, che si rincorrevano".

"I giovani mascherati che corrono tra i vicoli del labirinto della vita appaiono celati perché la vita non si sa ancora cosa possa riservare loro e, come pensieri nascosti che nessuno conosce, passano nella nostra mente ed immaginazione. Ho dedicato il brano alla eccellente bravissima organista russa Olesya Kravchenko, con cui ho avviato da tempo una ottima collaborazione, la quale mi aveva chiesto di scrivere appositamente una composizione per sassofono e organo".

"Ricordiamo che la professoressa Olesya Kravchenko ha studiato al collegio musicale Ippolitov-Ivanov e si è diplomata allo stesso conservatorio Čajkovskij. Attualmente si esibisce in tutte le principali sale della Russia (Mosca, San Pietroburgo, Arkhangelsk, ecc.), partecipando ai festival musicali più prestigiosi quali "L'autunno di Mosca", "L'anima del Giappone", "Musica sull'acqua", "Festival internazionale degli Organi a Mosca". Nel 2009, è stata vincitrice del festival internazionale di Bach". 

"Il ,aestro sassofonista Sergei Govorov, noto concertista russo, è docente di Sassofono all'università di stato di Mosca; ha studiato al conservatorio di stato degli Urali di Ekaterinburg. Vincitore di numerosi premi, concorsi e riconoscimenti, ha svolto un’intensa attività concertistica nei principali teatri e sale concertistiche in Russia e all'estero". 


 
Articolo di Lunedì 6 Gennaio 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Spettacoli e Cultura

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it