Condividi la notizia

FURTO

Il bottino va in fumo. Carabinieri recuperano i tabacchi sottratti a Natale [VIDEO]

A Natale avevano assaltato il deposito dei Monopoli di Stato asportando 60 mila euro di sigarette con un furgone rubato, i Carabinieri di Rovigo hanno trovato parte della refurtiva a Modena, denunciata una tabaccaia 

0
Succede a:

ROVIGO - Un banda di criminali la notte di Natale era penetrata all’interno del deposito di tabacchi, in via della Scienza a Rovigo, sfondando il cancello. Erano in cinque, con il volto travisato e i guanti, probabilmente dell’Est. Un colpo ben riuscito, bottino circa 60 mila euro nel giro di pochi minuti, giusto il tempo di caricare 40 scatoloni in un furgone rubato, poco prima, proprio a Rovigo. Il deposito dei Monopoli di Stato è ovviamente munito di telecamere ed allarme collegato con le forze dell’ordine, all’arrivo dei militari i banditi però erano già scappati, e nel frattempo, poco dopo, avevano anche caricato la merce su un secondo furgone “pulito”.

Sul posto erano intervenuti i militati dell’Arma della Compagnia di Rovigo, guidati dal capitano Giovanni Truglio, l’attività investigativa non ha ancora portato all’arresto dei malviventi, ma ha scoperto la filiera della ricettazione. A Modena all’interno della tabaccheria Live24, nella via Emilia, sono stati trovati alcune stecche di sigarette rubate a Rovigo.

Stecche e pacchetti che hanno da qualche tempo hanno un codice a barre, il tabaccaio che le ordina al Monopolio paga in anticipo prima del ritiro, quindi in caso di controlli i pacchetti sono tracciabili.

I militari hanno seguito le tracce del furgone attraverso le telecamere disseminate nel territorio polesano, mezzo che è stato trovato a Modena, come i pacchetti di sigarette rubate. La titolare della tabaccheria è una cinese di 47 anni, ed è stata denunciata in stato di libertà per ricettazione

Dal controllo eseguito, anche con la collaborazione dei Carabinieri della compagnia di Modena, è emerso che 100 stecche di sigarette, ed altre 100 per quelle lelettroniche, appartenevano al magazzino di Rovigo. Dopo la perquisizione domiciliare sono stati rivenuti altri sei colli, non tutti provenienti dal furto di Rovigo, ma da altri Monopoli. Le indagini sono ancora in corso.

Articolo di Giovedì 9 Gennaio 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it