Condividi la notizia

PROVINCIA DI ROVIGO

La nomina del cda di Consvipo strategica per la salvezza della Provincia di Rovigo

Il doppio presidente Ivan Dall'Ara si è informato sull'esecutività del lodo che ha visto vittorioso il Consvipo sulla Provincia. "Nessun termine perentorio"

0
Succede a:
ROVIGO - Giorni difficili per Ivan Dall'Ara che si trova nella doppia veste di presidente della Provincia di Rovigo e di presidente del Consorzio per lo sviluppo del Polesine. Ieri la notizia del deposito della sentenza del collegio arbitrale che ha discusso il caso promosso da Consvipo vittorioso contro la Provincia di Rovigo, debitrice per 800.000 euro verso il Consorzio (LEGGI ARTICOLO).
Le precisazioni del numero uno dell'ente di via Celio: "La procedura arbitrale non è stata da me intrapresa in quanto sono stato nominato solo nel novembre 2018 presidente della Provincia di Rovigo quando la medesima procedura era già in itinere e vedeva come presidenti della Provincia e del Consvipo rispettivamente Marco Trombini e Angelo Zanellato". 
"Nel corso di questo periodo - specifica Dall'Ara - ho fatto molti tentativi per risolvere la questioe con l'allora presidente del Consvipo Guido Pizzamano con una transazione che però non è andata a buon fine per motivi non imputabili alla Provincia".

Dall'Ara annuncia doveroso il tentativo di riprendere le trattative con il Consvipo, e grazie al ruolo di presidente del Consorzio, "a tal proposito ho chiesto all'avvocato del Consorzio, Luigi Migliorini, quale sia la tempistica successiva, ed egli mi ha fatto presente che per rendere esecutivo il lodo bisogna chiedere un provvedimento al Tribunale e che non vi sono termini perentori in proposito. Pertanto, ogni decisione al riguardo, spetterà al nuovo consiglio di amministrazione di prossima nomina, che prenderà in esame la questione". Dunque il nuovo Cda, che nominerà la stesso Dall'Ara e renderà noto nell'assemblea soci del 20 gennaio.
Infine una considerazione di Dall'Ara: "Nella difficile situazione che ho ereditato posso dire in coscienza di aver fatto tutto il possibile nell'interesse di entrambi gli enti".
Articolo di Venerdì 10 Gennaio 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it