Condividi la notizia

LA STORIA

Agostino Bononi ed il suo rapporto epistolare con la Regina Elisabetta

Invia una copia del suo libro alla Regina Elisabetta e Sua Maestà risponde ad Agostino Bononi, di Fiesso Umbertiano (Rovigo) ringraziandolo

0
Succede a:

FIESSO UMBERTIANO (RO) - Agostino Bononi, classe 1926, nato e residente a Fiesso Umbertiano, è un vivace signore che ha raggiunto un’età di grande rispetto.

Nel 2010, il Presidente della Repubblica, l’ha insignito del Cavalierato al Merito della Repubblica Italiana, dopo che è stato pubblicato il suo libro di memorie dal titolo “Una luce nel buio” che narra le vicende della sua vita di deportato in Polonia e Germania, durante la seconda guerra mondiale.

Agostino Bononi è nato nello stesso anno della Regina Elisabetta d’Inghilterra, alla quale ha inviato poco tempo fa una copia del suo libro; non credeva di ricevere risposta dalla Regina ed invece, poco prima delle festività natalizie, la risposta da Buckingham Palace è arrivata!

La missiva:

Gentile Signor Agostino, 
La Regina desidera che io le scriva e la ringrazi per la sua lettera e per la copia del suo libro che Lei ha spedito come regalo per Sua Maestà.
Sebbene non possa rispondere personalmente, la Regina è stata colpita dal desiderio che le ha rivolto per condividere le sue memorie e grandemente apprezza le sue gentili parole di sostegno.
Sono per ringraziarla, ancora una volta, per il suo pensiero e per dedicare il suo tempo allo scrivere come lei ha riferito.
Cordiali saluti,

Susan Hussey
Servizio della Regina

Agostino Bononi, si sente lusingato dalla considerazione che la Regina Elisabetta ha dimostrato nei suoi confronti e continuerà nel suo progetto, legato ai contenuti del libro delle sue memorie, finalizzato a far conoscere e condividere, soprattutto con le giovani generazioni, le atrocità vissute in prima persona durante il secondo conflitto mondiale.

Articolo di Venerdì 10 Gennaio 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it