Condividi la notizia

ISTRUZIONE

La Regione si fa carico del 60 per cento del contributo pubblico a nidi e materne

Infanzia: in arrivo in Veneto 18,9 milioni di euro di fondi statali per nidi e materne paritarie “ma la Regione paga quasi il doppio dello Stato”. 861 mila euro per Rovigo

0
Succede a:

VENEZIA - Sono in arrivo ai Comuni veneti le risorse statali per nidi e scuole materne paritarie. La Regione Veneto ha ratificato l’intesa Stato-Regioni sul piano di azione pluriennale per il sistema integrato di educazione per i bimbi 0-6 anni. Intesa che, in accordo con Fism e Anci, dà il via libera al trasferimento ai Comuni del Veneto dei 18,9 milioni di fondi statali per sostenere la gestione dei 793 nidi e delle 1109 scuole materne presenti nel territorio regionale, frequentati da oltre 100 mila bambini, 76 mila nelle scuole d’infanzia e 24 mila nei nidi. Da parte sua la Regione Veneto ha già anticipato il cofinanziamento regionale 2019 per 34 milioni di euro, equamente ripartiti tra nidi e scuole per l’infanzia. 

“Il Veneto è l’unica regione in Italia – sottolinea l’assessore alla Sanità e al Sociale Manuela Lanzarin che a Roma ha rappresentato il Veneto ai tavoli di intesa sul sistema educativo integrato per  l’infanzia -  dove 4 bambini su 10 in età 0-6 anni frequentano un nido o una materna paritaria. E al tempo stesso è l’unica Regione che finanzia con risorse proprie  le spese di gestione di queste scuole con più del doppio di quanto paghi lo Stato. L’intesa Stato-Regioni impegna le Regioni a un cofinanziamento ‘pari ad almeno il 30 per cento delle risorse assicurate dallo Stato’. In Veneto, invece, il rapporto è invertito:  la Regione si fa carico del 60 per cento del contributo pubblico a nidi e materne, mentre la quota del Fondo nazionale per il sistema integrato sta al 40 per cento”.

A chiusura dell’esercizio 2019 arriveranno quindi alle 1902 strutture paritarie per l’infanzia del Veneto 18.916.714 euro di contributi del Fondo nazionale per il sistema integrato di educazione e istruzione, che insieme ai 33.927.500 mln di contributi regionali già anticipati nel corso dell’anno e ai 5 milioni di contributi in conto capitale per l’ammodernamento dei nidi portano il sostegno pubblico 2019 al sistema educativo e di istruzione paritaria per i bambini della fascia pre-obbligo scolastico a complessivi 57.916.992 milioni di euro. 

“Nonostante la cronica ristrettezza di risorse, la Regione Veneto riesce a mantenere costante negli anni il proprio aiuto ai Comuni per assicurare un servizio indispensabile alle famiglie – fa presente l’assessore Lanzarin -  Se nidi e materne paritarie dovessero chiudere, un bambino su tre rimarrebbe a casa, in quanto la rete dei servizi statali è ampiamente sottodimensionata o addirittura assente in molte aree geografiche del Veneto.  La scelta di sostenere il sistema delle paritarie per l’infanzia è particolarmente impegnativa per il bilancio regionale, ma va confermata  per il valore sociale delle nostre scuole e del servizio indispensabile che rendono ai bambini, ai genitori e alle comunità territoriali di cui sono espressione”.

Per la Provincia di Rovigo i fondi statali per l’anno 2019 per i Servizi educativi di prima infanzia 0-3 anni, sono di 416.602,21 euro, mentre per la Scuole per l'infanzia non statale 0-3 anni  è di 445.119,23 euro.

 

 


 Fondi Statali Anno 2019

 

 

 

 

 

 

 

 

Servizi educativi
prima infanzia 0-3 anni

Scuole per l'infanzia
non statale 0-3 anni

TOTALI

Prov

n° servizi

 Contributo statale 

servizi

 Contributo statale 

servizi

 Contributo statale

BL

26

 276.003

36

 278.284

62

 554.287

PD

156

 1.899.066

231

 1.999.330

387

 3.898.397

RO

45

 416.602

60

 445.119

105

 861.721

TV

129

 1.485.709

228

 1.923.188

357

 3.408.897

VE

112

 1.403.666

152

 1.261.029

264

 2.664.696

VI

137

 1.710.012

183

 1.570.838

320

 3.280.851

VR

188

 2.181.546

219

 1.894.817

407

 4.076.363

Totale

793

9.372.607

1109

 9.372.607

1902

 18.745.214

 

Articolo di Venerdì 10 Gennaio 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it