Condividi la notizia

ROMA

Gaffeo a Roma per i tribunale con il ministro. Soluzione vicina

Riunione al ministero di Grazia e giustizia con il ministro D'Incà, il sindaco di Rovigo Edoardo Gaffeo e le autorità locali. La presidente della Commissione Giustizia, Francesca Businarolo (M5S): "Soluzione immediata per servizi efficienti per tutti"

0
Succede a:
ROMA - “Entro fine mese sarà definita la questione relativa alla riorganizzazione degli uffici del Tribunale di Rovigo. Sono molto soddisfatto per il lavoro svolto, che mira ad accorpare gli uffici giudiziari in un'unica sede, con un incremento dell'efficienza amministrativa e una significativa riduzione dei costi di gestione delle strutture. È una vicenda che seguo da molto tempo assieme alla presidente della commissione Giustizia Francesca Businarolo (LEGGI ARTICOLO) e che finalmente, grazie all’attenzione del ministro Bonafede, si potrà risolvere”. 

Lo annuncia il ministro Federico D’Incà, al termine della riunione che si è tenuta questa mattina al ministero della Giustizia con la partecipazione del sindaco di Rovigo, Edoardo Gaffeo, e delle autorità locali competenti.

"Il ministero - prosegue D'Incà - sta verificando tutte le possibili ipotesi al fine di individuare l'immobile idoneo per costituire una vera e propria 'cittadella giudiziaria'. La volontà è quella di assicurare servizi adeguati nell'ambito dell'amministrazione della giustizia, considerata la delicatezza del compito che gli operatori del settore sono chiamati a svolgere. Servizi che riguardano anche tutti i professionisti impegnati quotidianamente nei tribunali, che potranno beneficiare di condizioni ottimali per lo svolgimento della loro attività. Ma è soprattutto un risultato importante per la città di Rovigo che vedrà la riqualificazione e la valorizzazione di una parte del suo territorio". 

La presidente della commissione Giustizia, Francesca Businarolo (M5S) (LEGGI ARTICOLO), ha aggiunto: “Abbiamo seguito con determinazione la non semplice questione che, tuttavia, anche grazie all’impegno del ministro della Giustizia Alfonso Bonafede e alla collaborazione delle istituzioni cittadine, troverà nell’immediato una soluzione che possa garantire strutture giudiziarie efficienti al servizio di tutti”.
Articolo di Mercoledì 15 Gennaio 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it