Condividi la notizia

EVENTO

Nuova sede per l’Associazione nazionale Carabinieri

Intitolata all’appuntato Carmine Della Sala, medaglia d’oro al valor militare e di medaglia d’oro al valor civile “alla memoria”, è stata inaugurata a Lendinara (Rovigo) la nuova sede dell’Anc

0
Succede a:

LENDINARA (RO) - La sezione di Lendinara dell’Associazione nazionale carabinieri ha inaugurato ieri ufficialmente la propria nuova sede al piano terra dell’ex ragioneria. Questa soluzione permetterà ai soci un migliore accesso, specialmente a quelli con disabilità. Molti hanno voluto essere presenti a questa inaugurazione che dimostra sensibilità per gli ottantaquattro soci della sezione intitolata all’appuntato Carmine Della Sala, medaglia d’oro al valor militare e di medaglia d’oro al valor civile “alla memoria”, ucciso nel corso di una rapina avvenuta a Pontelagoscuro l’11 gennaio 1973. L’importanza della presenza dell’ANC nella ‘casa delle associazioni’ è stata enfatizzata dal sindaco Luigi Viaro nel suo intervento come “… un valore aggiunto per tutta la comunità”.

Nell’occasione la sezione lendinarese dell’Anc ha festeggiato i suoi 45 anni di attività. Formata all’inizio degli anni 1970 grazie al brig. Amedeo Ceccone, anche se ufficialmente iscritta alle sezione di Rovigo come sottosezione, nel 1973 e ufficialmente l’anno dopo, per volontà dell’allora tenente dott. Saverio D’Amico (medico internista presso l’Ospedale di Lendinara ) col beneplacito l’ispettore  Generale  Michelino Baiona. La sezione di Lendinara è diventata indipendente nella sede in via Varliero con la denominazione di Associazione Nazionale Carabinieri in Congedo (questa era la dicitura fino agli anni 80) a Lendinara.

Si sono poi susseguiti alla presidenza Tisbo Antoni, comandante della polizia locale in Lendinara in quegli anni, quindi Luigi Bin e Andrea Davì che lo sarà fino al 2022 (segretario Bin Luigi). Attualmente i  Soci sono 84, di cui 54  Soci Effettivi, 14  Soci Familiari.  14  Soci Simpatizzanti e annovera due Sottotenenti, un Luotenente C-Sp, un Maresciallo Maggiore, due Brigadieri Capo e un Brigadiere.

U.M.B.

Articolo di Mercoledì 15 Gennaio 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it