Condividi la notizia

CALCIO SERIE D

Adriese, ora è ufficiale: Tiozzo via, potrebbe tornare Mattiazzi

Dopo l'ottava sconfitta stagionale il mister chioggiotto è stato sollevato dal suo incarico alla guida della squadra adriese (Rovigo), al suo posto in pole position potrebbe un allenatore che l'ambiente lo conosce molto bene, Gianluca Mattiazzi

0
Succede a:
ADRIA (Rovigo) - Arriva l'ufficialità, Luca TIozzo non è più il mister dell'Adriese. Giovedì mattina 16 gennaio si è riunita la dirigenza e la proprietà della società adriese presso le Cartiere del Polesine con l'allenatore granata e gli è stata data la comunicazione che non guiderà più la squadra. Una decisione arrivata dopo queste ultime due sconfitte di campionato (Mestre e Este) nell'ordine la settima e l'ottava stagione. 

Ormai la situazione era nell'aria, visto che Tiozzo aveva tutta la tifoseria contro, oltre, sembra, una parte di spogliatoio che non lo ascoltava più. Al suo posto primo nella lista dei successori è Gianluca Mattiazzi, già mister dell'Adriese per un anno e mezzo e esperto dell'ambiente granata, con il quale si è tolto delle belle soddisfazioni, arrivando ai playoff due anni fa, oltre alla salvezza in ultima istanza nel 2017. 

Certo ora sarebbe facile imputare la colpa solo a Tiozzo, che ovviamente è il primo a pagarne le conseguenze di questa situazione; è chiaro che anche la dirigenza ha creato una progettualità che poi non si è realizzata e anche questo ha influito sui risultati. 

Questo il comunicato della società granata: "Il presidente Luciano Scantamburlo e tutta la dirigenza ringraziano Tiozzo e Ortolani per tutto ciò che è stato costruito da loro con impegno e tantissima passione e competenza da quando sono arrivati fino al momento conclusivo di questa esperienza. Riguardo al successore, sarà cura della dirigenza trovare un valido sostituto, contando sulla professionalità dei giocatori per un rapido riscatto".

 
Articolo di Giovedì 16 Gennaio 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it