Condividi la notizia

INCENDIO

Villa Pavanini messa in sicurezza, indagano i Carabinieri

Dopo il rogo domato dai Vigili del fuoco ad Ariano nel Polesine (Rovigo), giovedì 16 gennaio nuovo intervento dei Pompieri. Le fiamme hanno distrutto il tetto, tutto sotto sequestro

0
Succede a:

ARIANO NEL POLESINE (RO) - Diverse squadra, provenienti dal comando provinciale dei Vigili del fuoco di Rovigo e da Adria, sono state necessarie per domare le fiamme divampate nel tardo pomeriggio di mercoledì 15 gennaio. L’incendio ha provocato seri danni a Villa Pavanini posta sotto sequestro dai Carabinieri. Chiaramente sono due le ipotesi, quella più accreditata è quella del dolo. La struttura è priva di luce e gas, con le temperature prossime allo zero, solo un intervento esterno poteva provocare un simile disastro.

GUARDA LE FOTO E IL VIDEO DELL'INCENDIO

Potrebbe trattarsi anche di un incidente, un atto involontario di qualche persona senza fissa dimora che cercava di riscaldarsi, tra l'altro erano in corso dei lavori, ma solo i militari dell’Arma, dopo un parere tecnico dei Vigili del fuoco, potranno avere maggiori certezze. Pompieri che nella giornata di giovedì sono tornati in via San Francesco ad Ariano nel Polesine, anzi non hanno mai lasciato la costruzione sorvegliandola tutta la notte, dopo aver spento l’incendio.

Messa in sicurezza la Villa, dopo gli accertamenti e le indagini, bisognerà valutare lo stato della stessa per una eventuale futura rimessa a nuovo, sicuramente servirà una ingente somma di denaro.

Articolo di Giovedì 16 Gennaio 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it