Condividi la notizia

DEGRADO ADRIA

Forza Italia: "Adria assomiglia ad un immondezzaio"

L'esponente del partito di centrodestra Giorgio Crepaldi specifica quali siano le mancanze dell'amministrazione comunale di Adria (Rovigo) dal punto di vista del decoro urbano

0
Succede a:
ADRIA (Rovigo) - Torna all'attacco il partito di Forza Italia adriese con Giorgio Crepaldi che insiste sulla questione del decoro urbano, attaccando nuovamente il comune di Adria e la sua amministrazione. "Mentre si attende con ansia il regolamento sul decoro urbano, la città di Adria si è trovata, nelle ultime settimane, a fare i conti con molteplici situazioni di degrado e malfunzionamenti dovuti, da un lato, all’inciviltà di alcuni concittadini ma, dall’altro, ad una palese inefficienza della giunta civica".

"
Spiace constatare come la bella città che, secondo le intenzioni ed i proclami di Ibc, doveva diventare il salotto buono del Delta, ad oggi assomigli più ad un maleodorante immondezzaio". "Già più volte sono state segnalate situazioni di degrado e disordine in varie parti della città e nelle frazioni, tuttavia l’amministrazione Barbierato non sembra in grado di proporre rimedi generali e definitivi al problema trovandosi spesso costantemente in situazioni di emergenza".
 
Proseguendo poi: "Ad oggi, non solo rimane aperta la questione dei rifiuti abbandonati nelle vicinanze di piazza Bocchi e che tanto aveva fatto infastidire l’assessore Micheletti, ma con il termine del periodo delle feste sembrano moltiplicarsi le situazioni di degrado ed incuria nel territorio cittadino".
 
"Dal ritrovamento di vere e proprie discariche lungo il percorso di località Artessura, al rinvenimento di macabre carcasse di animali lungo le strade, fino all’incuria dei palazzi storici della città, molte sono le testimonianze dell’incapacità della giunta a far fronte ad un problema tanto fastidioso quanto sentito". "Anche i commercianti e gli esercenti del centro storico, vera e propria spina dorsale della bellezza e della vivacità di Adria, si trovano abbandonati di fronte al problema e, spesso, si vedono costretti a dover contattare personalmente l’assessore Micheletti affinché mandi qualcuno a ritirare rifiuti ed immondizie che sostano, per giorni, davanti ai loro locali e ai loro negozi".

Sottolineando successivamente: "Lo stesso dicasi per i rifiuti davanti alle abitazioni, sia del centro che delle frazioni. Non accade di rado, infatti, che cataste di rifiuti rimangano per giorni senza essere raccolte creando notevole disagio sia ai cittadini che alla stesse attività commerciali, costrette ad arrangiarsi alla bene e meglio per risolvere in via autonoma il disservizio".

 
Concludendo: "Una situazione, quella che ci si presenta, totalmente insostenibile ed in contraddizione con le sbandierate intenzioni di dare ad Adria un volto turistico e vacanziero. Adesso ci aspettiamo che l’assessore Andrea Micheletti ci risponda stizzito per l'ennesima volta, negando ciò che  purtroppo è sotto gli occhi di tutti e incolpando, chissà per quale ragione, altre persone o, come spesso fa, la precedente amministrazione". "Ciò nonostante, Forza Italia auspica la repentina conclusione del regolamento sul decoro urbano ed invita Sindaco e Giunta ad un lavoro certosino per raggiungere quegli obiettivi decantati in campagna elettorale ma, ad oggi, ancora distanti ed irrealizzati".
Articolo di Venerdì 17 Gennaio 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it