Condividi la notizia

LA POLEMICA

La sala slot della discordia

Si è deciso di non decidere in consiglio comunale a Castelnovo Bariano (Rovigo), accesa discussione sull’apertura di una sala slot in paese nell’area commerciale di via delle Province

0
Succede a:

CASTELNOVO BARIANO (Rovigo) - Fra qualche tempo in area commerciale, nell'ex sede bancaria, sotto l'avviata palestra, vicino al bar, alla parafarmacia, alla pizzeria e al grande emporio cinese, aprirà una sala slot in una sede ampia e spaziosa.

Nell'ultimo consiglio comunale 2019 si doveva approvare l'autorizzazione formale ma la questione è stata rimandata. Accesa la discussione fra il capogruppo della minoranza Insieme per Castelnovo Bariano, Pierluigi Valentini, e vari esponenti della maggioranza Stai con Noi: il sindaco Massimo Biancardi, il vice Massimo Masini e altri consiglieri, tra cui Vanni Libanori ed Elio Franceschetti.

L'ex primo cittadino Pierluigi Valentini ha sottolineato i pericoli slot per ragazzi e adulti in una zona ampiamente frequentata, il vero centro castelnovese: "dovete vietarne l'apertura. Attenzione che il vostro ok potrebbe essere impugnato al Tar".

Il sindaco Massimo Biancardi e i suoi hanno ribadito che "non si può dire no all'apertura prevista dalla legge. Noi ci siamo informati a livello giuridico e non possiamo dare l'ostracismo; i titolari che hanno richiesto regolarmente l'apertura potrebbero pure loro rivolgersi a Tribunale amministrativo veneto".

Il confronto dialettico si è prolungato sino a che si è deciso unanimemente di soprassedere, in attesa di approfondimenti; il problema sarà affrontato nel primo consiglio comunale 2020.

Intanto in Facebook il dibattito pro e contro l'apertura della sala slot in via delle Province si fa sempre più aspro tra favorevoli e contrari.

 

Articolo di Domenica 19 Gennaio 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it