Condividi la notizia

RIFIUTI ADRIA

“Al via il servizio meccanizzato di raccolta della carta e di un nuovo operatore ecologico”

L'assessore al decoro urbano Andrea Micheletti spiega i particolari di questo cambiamento e quale sarà il risparmio su base annua nel caso del bidone, che verrà utilizzato per uno spazzino che sarà ancora più importante per il decoro urbano di Adria

0
Succede a:
ADRIA (Rovigo) - Al via da lunedì 20 gennaio il progetto di rimodulazione della raccolta della carta porta a porta, che vedrà gli operatori di Ecoambiente impegnati a  sostituire i contenitori da 40 litri con i bidoni carrellati da 120 litri a tutte le utenze domestiche e non domestiche equiparabili (fatta esclusione per la zona 4 del centro storico che manterrà il vecchio sistema di conferimento e raccolta con cadenza bisettimanale). 

Il nuovo servizio di meccanizzazione della raccolta carta/cartone, già attivato nella maggior parte dei comuni polesani, è mirato a migliorare qualitativamente il servizio, la salute e sicurezza degli addetti ai lavori, risolvendo  alla radice la problematica della movimentazione manuale dei carichi degli operatori impegnati nella raccolta.

“Per i cittadini questa sarà una grande innovazione - afferma l’assessore al decoro urbano Andrea Micheletti - in quanto si passerà da un bidone per la raccolta piccolo da 40 litri, che veniva svuotato ogni 2 settimane, ad un nuovo contenitori da 120 litri che verrà svuotato ogni 4 settimane. Un’operazione che consentirà di passare da una raccolta mensile di 80  a 120 litri. Quindi più carta portata via nello stesso lasso di tempo.”

L’utenza avrà la possibilità di poter conferire quotidianamente la carta in un contenitore perfettamente a tenuta, che preservi la stessa da eventuali odori (cartoni per la pizza etc.) e dalle intemperie fino al giorno della raccolta anche se collocato all’esterno dell’abitazione, grazie al coperchio a tenuta incernierato. Il contenitore consentirà anche il trasporto alla porta la sera prima della raccolta con comodità grazie alle ruote, senza sforzo. La capacità di 120 litri dovrebbe essere sufficiente a tutte le normali esigenze domestiche per quattro settimane, fatti salvi eventuali imballaggi cellulosici di grandi dimensioni (cartoni) che comunque anche oggi sono conferiti a fianco della cassetta. La notte della raccolta il rifiuto sarà protetto da dispersioni accidentali per intemperie o randagismo. 

“Il risparmio su base annua - afferma l’assessore Andrea Micheletti - sarà di circa oltre 30mila  euro, con una riduzione del costo complessivo di raccolta stimato attorno al 18%. Tale risparmio verrà impiegato per l’introduzione di un nuovo servizio di spazzamento manuale reintroducendo la figura dello “spazzino”, tanto cara alla memoria della cittadinanza. L’operatore affiancherà infatti la spazzatrice nei gironi di intervento munito di soffiante e scopa, in modo da migliorare la pulizia delle strade sia di Adria che delle frazioni.” 

La dotazione dei condomini e delle utenze non domestiche, già forniti di contenitori specifici, sarà potenziata di caso in caso, fornendo le utenze di contenitori adeguati sia in termini numerici sia in termini volumetrici. Ai cittadini che non avessero la possibilità di tenere in casa il carrellato da 120 litri potranno mantenere il contenitore da 40 litri, con l’opzione di riceverne uno aggiuntivo gratuitamente, mantenendo la raccolta ogni 4 settimane e valutando comunque esigenze particolari di caso in caso.  

 Per ogni necessità è possibile chiamare il numero verde di Ecoambiente 800 186 622 o il numero dell'ufficio tecnico del comune 0426 941365.
Articolo di Domenica 19 Gennaio 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it