Condividi la notizia

INTEGRAZIONE

Capodanno cinese a Lendinara

Ufficialmente si celebrerà sabato 25 gennaio, conosciuto anche come Festa di Primavera o capodanno lunare, è l’evento più importante dell'anno in Cina ed è paragonabile alle festività natalizie. E' molto numerosa la comunità cinese a Lendinara (Rovigo)

0
Succede a:

LENDINARA (RO) – Domenica pomeriggio, nella biblioteca Gaetano Beccari si è svolta una manifestazione di arte e spettacoli culturali cinesi col patrocinio del Comune di Lendinara, in collaborazione con l’Istituto Confucio di Padova,  per festeggiare l’imminente capodanno cinese. Animatori dell’evento sono stati l’assessore alla cultura Francesca Zeggio e il Professor Pier Luca Benini che, con la professoressa Li Yujie, tiene all’Istituto “E. De Amicis” lezioni di cultura cinese nell’ambito delle attività offerte dalla Classe Confucio. 

“La comunità cinese a Lendinara costituisce il secondo gruppo etnico straniero censito, conoscerne la cultura e le tradizioni non può che alimentare la comprensione e l’integrazione che nasce solo dalla conoscenza e dal rispetto reciproco, senza per questo annacquare la propria identità”, è stato il commento dell’Assessore Zeggio. La folta partecipazione e la curiosità generale riscontrate ieri, sembrano darle ragione. 

“Si può essere abitanti di una città oppure cittadini, ha precisato nel suo intervento di saluto il sindaco Luigi Viaro, la differenza la fa la voglia di acculturarsi e di conoscere chi ti vive accanto, in questo senso, grande è stato il merito del professor Lucio De Sanctis che nel 2010 firmò il primo accordo di convenzione con l’Istituto Confucio di Padova per l’insegnamento del cinese a Lendinara”. Il Sindaco si è, quindi, compiaciuto per l’attenzione mostrata dai lendinaresi per l’iniziativa proposta utile per agevolare l’integrazione e la convivenza in città.

Il Capodanno Cinese, che ufficialmente si celebrerà sabato 25 gennaio, (新年) conosciuto anche come Festa di Primavera o capodanno lunare, è la festa tradizionale più importante dell'anno in Cina ed è paragonabile alle festività natalizie dei paesi occidentali. Questa festa non ha una data fissa perché segue appunto il calendario lunare tradizionale e secondo l'astrologia cinese, a ogni anno lunare corrisponde un segno zodiacale: il 2020 è l'anno del Topo, il primo segno dello zodiaco cinese e segna l'inizio di un nuovo ciclo di 12 anni.

Erano presenti, fra gli altri, il Direttore dell'Istituto Confucio all'Università di Padova è il prof. Yang Haibin, la prof.ssa Ruan Yihui che ha illustrato la storia del tè, mentre si sono esibiti in canzoni tradizionali la bimba Zhang Yuting e la cantante soprano Wei Shiyu. Il programma ha compreso anche dimostrazioni di calligrafia con l’arte del pennello, l’intaglio della carta e l’arte della preparazione del nodo cinese, il classico portafortuna che adorna tutti gli ambienti domestici e di lavoro.

Gli alunni dell'Istituto Comprensivo di Lendinara hanno cantato una canzone di augurio di buon anno! (v. video)

“Chiaramente è la prima iniziativa che viene svolta in occasione di questo appuntamento, ha commentato Francesca Zeggio, ma credo che sia una buona base di partenza anche per quegli studenti che per scelta o per studio intendono approfondire la cultura cinese”.

Ugo Mariano Brasioli

Articolo di Lunedì 20 Gennaio 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Spettacoli e Cultura

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it