Condividi la notizia

EVENTO

“Zena dei ossi” al Crab, un successo di sapori

Il protagonista in tavola è stato il maiale accompagnato dai sapori della stagione invernale. Una cinquantina sono state le persone che hanno preso parte all’iniziativa nei locali del circolo di via Cigno a Badia Polesine (Rovigo)

0
Succede a:

BADIA POLESINE (RO) - Al Crab c’è stata l’inedita “zena dei ossi” targata Mario Cabassa, il quale ha messo a disposizione la carne utilizzata per preparare i piatti della serata in cui si è voluto celebrare i sapori della tradizione. La cena, andata in scena nella sala polivalente del Centro ricreativo anziani badiesi, si è rivelata un successo in cui il protagonista in tavola è stato il maiale accompagnato dai sapori della stagione invernale. Una cinquantina sono state le persone (alcune di Lendinara) che hanno preso parte all’iniziativa ospitata nei locali del circolo di via Cigno assaporando un menù, che dopo l'antipasto a base di salame casereccio, è proseguito con le pappardelle col "pisto", e col piatto forte: "ossi" e fagioli in umido. La bondiola con purè con ‘radicchio di busa’ e un dolce della casa hanno completato la ricca offerta.  Il radicchio ‘di busa’, una vera prelibatezza è stato messo a disposizione dal presidente della Coldiretti di Villafora Massimo Dal Lago.

“Questa è la prima volta che il Crab organizza una ‘zena dei ossi’ – ha esordito il presidente del Crab Riccardo Dal Ben accogliendo i commensali – quando Mario Cabassa mi ha proposto di programmare una cena di questo tipo non potevo che accettare”. All’ideatore della cena sono andati i ringraziamenti generali per aver pensato a tutto, mentre a Marilena Ferraresi è stato tributato l’applauso per il dolce. “Questa è una cena a tema invernale – ha aggiunto Cabassa – un'opportunità per rispolverare le usanze della nostra tradizione contadina, che purtroppo un po’ alla volta si stanno perdendo”. Durante la cena, il numero uno del Crab ha ringraziato collaboratori e amici che quotidianamente contribuiscono alle iniziative del circolo, approfittando dell’occasione per fare il punto sui risultati 2019 e annunciare alcune mosse per il 2020. “Abbiamo battuto il record di tesseramenti – ha gongolato Dal Ben – arrivando a quota 930”. L’ambizione per quest’anno è di superare i mille associati. Val la pena di ricordare che il Crab è il centro Ancescao più grosso della provincia, superato a livello regionale solo da un paio di centri. A salutare gli ospiti convenuti, anche Mara Barison, presidente provinciale Ancescao.

U.M.B.

Articolo di Martedì 21 Gennaio 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it