Condividi la notizia

CALCIO GIOVANILE ADRIA

Tre appuntamenti importanti per il settore giovanile granata

Lato tecnico, medico e psicologico per una triade d'incontri di tutto rispetto per il settore giovanile dell'Adriese 1906 (Rovigo), che continua il suo percorso sempre verso il meglio

0
Succede a:
ADRIA (Rovigo) - Dopo la nuova ripartenza il settore giovanile dell’Usd Adriese 1906 continua a coinvolgere il proprio territorio con un ciclo di tre incontri tra febbraio e marzo dedicati proprio alla scuola calcio qualificata, dando seguito a quello già svolto con la sezione di Adria dell’associazione italiana arbitri. Il primo, di argomento squisitamente tecnico, sarà con mister Mauro Carretta, cresciuto nei settori giovanili di Vicenza e Verona per arrivare poi alle prima squadra di Vicenza e Verona con mister Pasquale Marino, anche allenatore dell'Udinese delle meraviglie e mister Fabio Grosso, campione del mondo 2006 da calciatore.

Il secondo incontro sarà con Pietro Vitiello, medico ufficiale delle prima squadra dell’Usd Adriese 1906 che seguirà l'atleta dal punto di vista medico, mentre il terzo incontro sarà il 24 febbraio con Tommaso Franzoso, psicologo dello sport e attualmente del settore giovanile del Venezia FC, che parlerà della gestione del settore giovanile e incontrerà tutti gli allenatori delle giovanili.

Un altro mattone nel sentiero di crescita, che ha portato anche qualche atleta granata ad essere selezionato per le rappresentative di categoria e per degli allenamenti con società professionistiche. La considerazione dell’Adriese nel panorama calcistico resta infatti sempre alta, con molte società professionistiche venete e non solo che mantengono fitti i contatti e i rapporti.

Per scelta la società affronta il campionato juniores nazionale con molti più giovani rispetto alle concorrenti e per questo è la squadra juniores più giovane d'Italia; nelle altre categorie, tutti gli atleti e gli staff stanno dando il massimo per raggiungere le categorie regionali. Il percorso del settore giovanile, quindi, è in pieno divenire e tutti stanno dando il massimo cercando di raggiungere tutti gli obiettivi prefissati.

 
Articolo di Mercoledì 22 Gennaio 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it