Condividi la notizia

OMICIDIO

Interrogatorio di garanzia, resta in carcere il marito di Samira

Era stato arrestato in Spagna Mohamed Barbri, indagato per l’omicidio e l’occultamento di cadavere della moglie Samira El Attar. In Tribunale a Rovigo è arrivato scortato dalla Polizia Penitenziaria per l’interrogatorio di garanzia

0
Succede a:

ROVIGO - Interrogatorio di garanzia per il marito di Samira, dopo il mandato di cattura. Resta in Carcere. E’ comparso venerdì 24 gennaio davanti al Giudice Raffaele Belvederi, e al sostituto procuratore Francesco D’Abrosca, con il suo avvocato Daniele Pizzi. Mohamed Barbri non ha risposto alle domande su consiglio del suo legale, due faldoni di oltre 1000 pagine non hanno dato il tempo materiale per strutturare una strategia difensiva adeguata. Indagini accurate quelle dei Carabinieri, il nodo del contendere principale il rapporto del Gps del suo telefonino il giorno della sparizione della donna, oltre ad altri indizi, ma prima l’avvocato Daniele Pizzi dovrà parlare con l’indagato, per poi fissare nei prossimi giorni un nuovo incontro con i magistrati, per chiarire quanto contestato.

Arrestato lunedì 13 gennaio a Madrid su ordine della Procura della Repubblica di Rovigo (LEGGI ARTICOLO), sulla scorta delle evidenze investigative riferite dal Nucleo Investigativo dei Carabinieri di Padova e del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Este, Mohamed Barbri, indagato per l’omicidio e l’occultamento di cadavere (LEGGI ARTICOLO) della moglie Samira El Attar, è stato estradato dalla Spagna ed è in Carcere nel capoluogo polesano da giovedì 23 gennaio.

Un rapido trasferimento da Milano, venerdì 24 il marito di Samira è stato ascoltato in Tribunale a Rovigo, è accusato di omicidio ed occultamento di cadavere della moglie di cui non si hanno notizie dal 21 ottobre 2019 sparita dalla casa di Stanghella in provincia di Padova.

I sospetti degli investigatori si sono concentrati subito su Mohamed Barbri, ma la mancanza del cadavere, e le difficoltà oggettive nel recuperare indizi concreti, hanno di fatto ritardato le misure cautelari.

Il marito di Samira infatti, quando aveva lasciato l’Italia, non era in arresto, ma i Carabinieri non lo hanno mai perso d’occhio. La fuga in Spagna dopo Capodanno e la svolta, il Giudice per le indagini preliminari ha dato il via libera al mandato di arresto europeo, venerdì la convalida.

Un mistero che nelle settimane scorse aveva interessato anche diverse tv nazionali, la trasmissione Chi l’ha visto sulla Rai e Quarto Grado su Rete 4. Strani ritrovamenti si sono succeduti in serie, delle scarpe e dei frammenti di un portachiavi, ma di Samira non ci sono tracce concrete. Di fatto è sparita nel nulla.

 

Articolo di Venerdì 24 Gennaio 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it