Condividi la notizia

SAN BELLINO

Un patrimonio da valorizzare

Tanti i progetti a San Bellino (Rovigo) per rendere ancor più attrattivo il paese con iniziative culturali di grande interesse ed elevata attenzione alla politica scolastica

0
Succede a:
L'assessore Campion e i consiglieri Caraccio e Ranzani

SAN BELLINO (RO) - Un 2020 pieno di idee, progetti ed iniziative per l’Assessorato al Patrimonio culturale, Creatività e Attrattività. Dopo le scorse elezioni comunali una delle tre aree in cui si è articolata l’Amministrazione del sindaco Aldo D’Achille è quella dell’Assessorato che fa capo a Raffaele Campion e del quale fanno parte le consigliere comunali Sara Caraccio e Giulia Ranzani, nonché rispettivamente presidente e vicepresidente della Biblioteca Comunale. Molte sono le deleghe affidate all’area, dalla cultura all’istruzione, dalle pari opportunità ai beni paesaggistici al turismo.

Le politiche scolastiche, oggetto di elevata attenzione da parte dell’Amministrazione, proseguono con l’impegno nel supportare tutte le attività formative della Scuola dell’Infanzia e della Scuola Primaria, offrendo anche molteplici incontri, laboratori e corsi aggiuntivi. Proprio entro il 31 gennaio scadono i termini per l’iscrizione dei futuri alunni alla classe prima della Primaria, una scuola interamente rinnovata e a misura di bambino.

Per la cultura, di grande importanza è il titolo di “Città che legge” ottenuto dal Ministero per i beni e le attività culturali per il biennio 2018-2019 e in corso di rinnovo per il biennio 2020-2021. Unico tra tutti i comuni della Provincia di Rovigo ed unico sotto i 5.000 abitanti della Regione del Veneto, San Bellino si è aggiudicato anche la vincita del bando per la promozione della lettura che finanzierà per un importo superiore ai 6.000 euro l’acquisto beni (anche tecnologici) a servizio della Biblioteca Comunale e di attività con le Scuole e con tutta la cittadinanza legate al progetto “Cinque sensi di lettura. La realtà letta attraverso i sensi”. Nelle prossime settimane verrà stilata la programmazione dettagliata, che permetterà l’avvio del progetto a partire dalla stagione estiva e per un intero anno.

Nel 2020 vi sarà il ritorno del “Bando di concorso per l’assegnazione di un premio per una tesi universitaria su argomenti legati al territorio di San Bellino”, rivolto a tutti coloro che nel 2018 o nel 2019 abbiano discusso una tesi di laurea, di master, di specializzazione o di dottorato inerente qualsiasi aspetto umanistico, artistico, scientifico-naturalistico o tecnologico legato alla realtà del passato o del presente del comune altopolesano. Il Comune stanzierà con propri fondi un premio pari a 500 euro. Dopo il successo della scorsa edizione, che ha visto come vincitrice Cristina Bordin con una tesi di argomento geografico, l’assessore Raffaele Campion e la presidente della Biblioteca Sara Caraccio auspicano una grande partecipazione.

Campion e Caraccio, che seguono inoltre le tematiche del turismo e della promozione del territorio, fanno presente che tra i mesi di febbraio e marzo l’intero territorio comunale sarà oggetto di un completo rinnovo della cartellonistica turistica. Davanti ad ogni villa e chiesa sarà posta un’apposita targa, mentre nei punti strategici del paese saranno posizionati dei totem con le indicazioni dei principali beni culturali e degli altri luoghi di interesse a livello commerciale, scolastico e ricreativo.

Per quanto riguarda le attività della Biblioteca Comunale la vicepresidente Giulia Ranzani fa il punto della situazione, comunicando gli ottimi risultati in termini di prestito e informando che proprio in questi giorni sono disponibili più di quaranta nuovi titoli acquistati con i fondi del Sistema Bibliotecario Provinciale di Rovigo. Sempre con l’ente provinciale San Bellino ha aderito anche per il 2020 a “Polesine Incontri con l’autore” che porterà il 23 aprile in biblioteca la scrittrice Viola Ardone con “Il treno dei bambini”, pubblicato da Einaudi. Per le scuole invece è prevista la rassegna di “Libri infiniti”. Fino a maggio inoltre proseguiranno i ricchi appuntamenti dell’Università popolare, comprendenti anche due uscite, di cui una gita sul territorio nazionale. Tra le tante cose, per l’estate è già stato confermato uno spettacolo parte del Festival “Arte per la Libertà”, promosso da Voci per la libertà, con la quale il Comune di San Bellino collabora da anni, aderendo anche alla campagna “Verità per Giulio Regeni” con l’esposizione dello striscione sulla facciata del municipio. In autunno invece spazio alla sesta edizione di “Cantiere Arte” il festival dei beni culturali, della creatività e dello spettacolo che apre ai visitatori le porte delle eccellenze sanbellinesi con appuntamenti di grande spessore.

Nel 2020, partiranno le apposite attività pensate per le pari opportunità e le politiche di genere, anche all’interno del progetto vincitore del bando di “Città che legge” e collaborando alle varie proposte che giungono dalla Provincia di Rovigo.

 

Articolo di Sabato 25 Gennaio 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Spettacoli e Cultura

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it