Condividi la notizia

CANTO GREGORIANO

Flash mob per Papa Francesco girato in piazza a Rovigo [VIDEO]

Gli studenti della scuola media Venezze protagonisti del flash mob di Paolo Rumiz realizzato in piazza Vittorio Emanuele II per il Santo Padre

0
Succede a:

ROVIGO - Da Rovigo Paolo Rumiz, giornalista e scrittore italiano, lancia nella rete web e televisiva un messaggio rivolto a Papa Francesco: “Il gregoriano ritorni nelle chiese, ritorni ad essere la musica che incanta le persone”. Protagonisti del flash mob, realizzato in piazza Vittorio Emanuele II nella mattinata del 25 gennaio, sono gli studenti della scuola media Venezze, un evento organizzato dallo staff di Rumiz con Giorgia Bisio, referente della scuola rodigina, con la preparazione vocale curata da Paolo Traversi, docente di musica della scuola, e la partecipazione dell'Istituto comprensivo Rovigo 2 della dirigente Maria Elisabetta Vigna.


Un momento commovente ed emozionante. Un semplice Puer natus che è riecheggiato sotto i portici e ha toccato il cuore dei presenti, di chi si è fermato ad ascoltare e chi a vedere il fermento creatosi. Anche il clima della giornata, umido e nebbioso, ha fatto la propria parte nel creare l’atmosfera adatta.

“Una settimana fa, avevo annunciato al Papa, con in quale ho avuto un breve incontro ma intenso, - spiega Rumiz - che una città del nord lo avrebbe richiamato su questa urgenza di suggerire all’interno delle chiese l’esistenza di una dimensione diversa da quella materialistica dalla quale rischiamo di non liberarci. Cosa meglio dei bambini per un messaggio del genere? Il gregoriano attraverso la bocca dei bambini diventa un messaggio irresistibile, non si tratta di anticaglia ma di vera suggestione”.

“I preti - prosegue Rumiz - devono andare a scuola di musica, non c’è bisogno di preti stonati senza cultura musicale. Il canto porta gioia e una vita di gruppo eccezionale. Nella tv di oggi tutti sono eccitati ad urlare e a non ascoltare. Serve l’esercizio del silenzio. Non c’è solo apparenza nella vita”.


 
Articolo di Sabato 25 Gennaio 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it