Condividi la notizia

CALCIO SERIE D

Pagan: quel rosso non doveva essere preso

Il mister del Delta Porto Tolle (Rovigo) commenta a sfida persa con il Cartigliano, specificando il fatto che il rosso non doveva essere assolutamente preso dal suo giocatore; per lui era una partita importantissima

0
Succede a:

PORTO TOLLE (Rovigo) - Una partita che poteva andare sicuramente in un'altra direzione, ma le situazioni non hanno fatto bene alla compagine deltina, che alla fine cade anche per colpa dell'inferiorità numerica e in certi casi della poca concentrazione dei propri giocatori. 

In primo luogo è Andrea Pagan, mister del Delta che commenta: “Io sono dispiaciuto del fatto che non parlo di calcio, dato che si doveva evitare assolutamente quel rosso preso da Raimondi”. “Infatti visto il fatto che avevamo diversi ricambi potevamo fare la differenza, dato che è stata una partita veramente equilibrata e potevamo giocarcela fino in fondo”. Sottolineando: “Stiamo parlando comunque di rossi gratuiti e non presi per un valido motivo; qua è tutto un sali - scendi e credo che ci siano dei problemi veramente importanti”.



Specificando: “Nei primi 25 metri facevamo tutto bene, poi nella fase avanzata non siamo riusciti a fare la differenza”. “Alla fine ci siamo dati la zappata da soli; sono veramente deluso perchè oggi era una partita fondamentale; non va bene per una squadra come il Delta Porto Tolle, la società è ambiziosa e non possiamo buttare via le partite così”. Concludendo: “Contro l’Adriese dobbiamo improntare la partita in maniera diversa, cercando di fare il possibile fino alla fine; con il Cartigliano nel primo tempo abbiamo sofferto poco e dovremo fare così anche ad Adria”.

Successivamente è il mister del Cartigliano Alessandro Ferronato che commenta: “Abbiamo fatto una buona partita sia nel primo che nel secondo tempo, riuscendo ad essere superiori ai nostri avversari in entrambi i tempi, per cui sono soddisfatto della mia squadra”.

Proseguendo: “Sicuramente non è stata una partita semplice, ma la nostra determinazione ci ha portato al gol”. “Ovviamente anche l’espulsione ha cambiato le sorti di una partita che poteva essere sicuramente più impegnativa, ma alla fine siamo riusciti ad arrivare alla vittoria”. Concludendo: “Adesso guardiamo avanti verso la prossima sfida, convinti che sicuramente possiamo fare ancora meglio e mantenere la posizione in cui ci troviamo i questo momento”.

Articolo di Domenica 26 Gennaio 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it