Condividi la notizia

AZIENDE ROVIGO

Soladria festeggia i 10 anni di attività

Ad Adria l'azienda di Nicola Gennari celebra il successo di un decennio di attività con un obiettivo ambizioso: triplicare gli impianti fotovoltaici installati

0
Succede a:
ADRIA (Rovigo) - 10 anni fa, il 25 gennaio 2010, Nicola Gennari inaugura Soladria, azienda innovativa operante nel campo del risparmio energetico.
Nata nel boom della crisi, Soladria è saldamente rimasta rimasta in sella al mercato ed ha festeggiato il suo decimo anno di attività con ben 1.907 impianti fotovoltaici installati per una potenza totale pari a 14.327 kWp e 550 batterie di accumulo.


I prodotti di Soladria sono gli impianti fotovoltaici per privati ed aziende, batterie di accumulo per godere dell'energia elettrica da fotovoltaico anche di notte, le colonnine di ricarica per le auto elettriche.
Professionalità, precisione e formazione continua sono le colonne del servizio offerto: dal sopralluogo gratuito all’assistenza post vendita passando per la progettazione tecnica e l’installazione del prodotto scelto.

Il fondatore Nicola Gennari con estremo orgoglio ha affermato: “Sono soddisfatto di ciò che abbiamo costruito in questi 10 anni, pur nascendo in un periodo di piena crisi dell’edilizia e con il maggior tasso di disoccupazione, abbiamo proposto al cliente residenziale, ovvero la categoria che più ne ha risentito, i nostri servizi, a prezzi ragionevoli.
Abbiamo affrontato la crisi del fotovoltaico 2013-2014 con la chiusura degli incentivi, ma siamo ancora qua.
Il team è cresciuto numericamente ed anche professionalmente, ed oggi contiamo un gruppo di 14 dipendenti molto preparati, persone che hanno contribuito ad ogni singolo passo in avanti dell'azienda.

Ho sempre voluto puntare su personale giovane, tanto è vero che 8 di noi hanno iniziato a lavorare in Soladria che non avevano 25 anni e 6 nemmeno avevamo fatto altri lavori prima.
Nel 2011 in Polesine esistevano 18 aziende che installavano più di 5 impianti fotovoltaici all’anno, oggi siamo solo in 2. Qualcosa di buono lo abbiamo fatto.

Non c’è nulla che non si possa migliorare, la sfida è quella di triplicare nei prossimi 10 anni quanto fatto ad oggi, puntando alla qualità del prodotto e del servizio".
Articolo di Lunedì 27 Gennaio 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it