Condividi la notizia

GIORNO MEMORIA PINCARA

Pincara ricorda la Shoah

Nella sala consiliare di Pincara (Rovigo) si è svolta la consueta giornata della memoria il 28 gennaio scorso con veramente tanti partecipanti per una ricorrenza così importante

0
Succede a:
PINCARA (Rovigo) - Martedì 28 gennaio scorso, il sindaco Stefano Magon assieme alla rappresentanza di consiglieri comunali, gli alunni, gli insegnanti ed alcuni genitori si sono ritrovati nella sala consiliare del comune di Pincara per vivere un momento dedicato alla giornata della memoria frutto della collaborazione della scuola primaria
“Martiri della Libertà” appartenente al comprensivo Costa-Fratta e l’amministrazione comunale di Pincara.

Il primo cittadino nel fare gli onori di casa, ha dato il benvenuto nel luogo simbolo della democrazia locale, rilevando l’importanza del passato, passato da considerare quella esperienza personale che permette ad ogni persona di non ripetere errori. Il maestro Pierclaudio Fei ha presentato vari brani per violino di autori dell’Est europeo e di tradizione ebraica, soffermandosi sulla storia del campo di concentramento di Terezin, in cui la musica ebbe un ruolo importante per gli internati per non abbandonarsi alla disperazione, ma che purtroppo fu anche spunto per la propaganda nazista per nascondere le atrocità che venivano commesse.

Fei ha inoltre condiviso l’emozione provata nel suonare un violino utilizzato in quel campo di concentramento. Gli alunni della scuola primaria hanno intervallato i momenti musicali con alcune poesie e citazioni per ricordare la data del 27 gennaio e per dare importanza alla storia, in modo di poter nutrire una sensibilità da condividere che permetta di dire “Mai più!” alla guerra, alle oppressioni e alle prepotenze.
Articolo di Mercoledì 29 Gennaio 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it