Condividi la notizia

AVICOLTURA

E' tra i primi cinque avicoltori d’Italia

Premiato a Verona Hicham El Aidi, di origine marocchina, che dal 2012 gestisce ad Ariano nel Polesine (Rovigo) la Po 4, moderno allevamento di faraone, galletti, livornesi, capponi e razze ad accrescimento lento

0
Succede a:
Pan con Hicham El Aidi di Ariano Polesine
Pan con Luciano Carli - Grumolo Abbadesse

ARIANO NEL POLESINE (RO) - Dei 5 migliori avicoltori in Italia due sono veneti: mercoledì 29 gennaio a Fieragricola, la più importante manifestazione del settore primario in Italia in corso a Verona, l’ Unione nazionale delle filiere agroalimentari carni e uova (Unitalia) ha portato sul podio le migliori aziende di carni bianche che hanno investito nel benessere degli animali, nella sostenibilità ambientale, nell’innovazione tecnologica e in biosicurezza. 

E’ stato l’assessore all’agricoltura della Regione Veneto Giuseppe Pan a consegnare personalmente il premio ‘Avicoltore dell’anno’ ai due imprenditori veneti selezionati tra i vincitori: Luciano Carli, titolare dell’azienda zootecnica di Grumolo delle Abbadesse (Vicenza), e Hicham El Aidi, di origine marocchina, che dal 2012 gestisce ad Ariano nel Polesine (Rovigo) la Po 4, moderno allevamento di faraone, galletti, livornesi, capponi e razze ad accrescimento lento. 

L’azienda di Carli, fondata nel 1971 a Grumolo delle Abbadesse, è un’oasi naturale di verde dove vengono allevati a terra 280 mila polli da carne, senza far ricorso ad antibiotici e disinfettanti, grazie ad un innovativo sistema che rimuove ogni eventuale contaminazione batterica nelle acque ad uso potabile.

L’azienda di Hichim El Aidi ad Ariano del Polesine ha raggiunto la completa autosufficienza energetica a zero emissioni di Co2 grazie al sistema fotovoltaico installato sui capannoni, alle sonde che misurano tutti i parametri ambientali e ad uno speciale prodotto probiotico inserito nelle lettiere  per ridurre la fermentazione e il livello di ammoniaca.

“Aziende zootecniche come quelle di Grumolo delle Abbadesse e di Ariano nel Polesine ben rappresentano il volto più innovativo della moderna zootecnìa che investe nel benessere degli animali e nella sicurezza dei consumatori – ha sottolineato Pan, consegnando il voucher ai due avicoltori veneti – Ringrazio i due imprenditori per la passione, la dedizione e la capacità di investire di cui hanno dato prova: i risultati raggiunti e le pratiche virtuose sperimentate sono il miglior biglietto da visita per un settore trainante dell’agricoltura ‘made in Italy’,in rapida e profonda trasformazione e fortemente competitivo. Quello avicolo è l’unico comparto del primario ad aver raggiunto la completa autosufficienza interna”.

Le migliori aziende d’Italia, selezionate dalla giurìa tecnica di UnaItalia per le migliori pratiche applicate, sono, oltre alla Luciano Carli di Grumolo delle Abbadesse e alla Po 4 di Ariano nel Polesine, la Cascina Felizia di Cumiana (Torino), la Ferrari e Ardesi di Gambara (Brescia) e la Tieske di Apiro (Macerata).

 

Articolo di Mercoledì 29 Gennaio 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it