Condividi la notizia

INIZIATIVE

Ludopatia, una vera malattia da curare

Il gioco d’azzardo è un problema e i dati parlano di una vera e propria emergenza. A Costa di Rovigo importante doppio appuntamento per contrastare il fenomeno 

0
Succede a:

COSTA DI ROVIGO - “Cambia gioco: se vuoi vincere, lascia perdere!” e “Giocarsi la vita: dalla lotteria…alla ludopatia” sono i titoli delle due iniziative promosse dal Comune di Costa di Rovigo, nell’ambito del Progetto “Insieme si può-progetto di valorizzazione della persona anziana”, per conoscere e confrontarsi sul fenomeno della ludopatia fra la popolazione anziana.

Il gioco d’azzardo è un problema e i dati parlano di una vera e propria emergenza. Per offrire informazioni e sensibilizzare, il Comune di Costa di Rovigo, in collaborazione con il SerD di Rovigo, la Cooperativa Sociale Terra e il Circolo Arci il Tempo Ritrovato, ha organizzato: per giovedì 6 febbraio alle ore 15.30 presso il Centro Poliservizi (via M. Rossi 70) un incontro pubblico con relatori Marcello Mazzo – Direttore Serd Rovigo – Azienda Ulss 5 Polesana e  Federica Azzalin- psicologa della Coop.va Sociale Terr.A e per venerdì 7 febbraio alle ore 20.45 presso la Biblioteca Comunale (Piazza S. Rocco 17) la proiezione del film Bob Le Flambeur.

Il Film, un noir del regista francese Jean-Pierre Melville, interpretato da Roger Duchesne, Isabelle Corey e Daniel Cauchy, racconta la storia del giocatore incallito, soprannominato "Bob il giocatore", che dopo aver progettato una rapina al casinò di Deauville, preso dal gioco, si dimentica dell’ora e comincia a vincere, facendo saltare il banco e guadagnando il denaro che doveva rubare.

L’evento sarà presentato da Andrea Tincani Esperto del Circolo Il Tempo Ritrovato e sarà l’occasione per discutere e sensibilizzare. Alla proiezione seguirà, infatti, un breve dibattito con il pubblico, condotto da  Federica Azzalin.

“Risulta – riferisce il Sindaco Gian-Pietro Rizzatello – che la popolazione “a rischio moderato e grave” di ludopatia, in Veneto è la più alta nel Nord e tra le più alte d’Italia. Soprattutto, purtroppo, tra gli anziani. Dell’argomento, e dei rischi personali e familiari legati alle ludopatie e alla perdita del controllo della propria vita e risorse economiche, si parlerà in maniera approfondita nei due incontri, organizzati con l’obiettivo di prevenire e limitare un fenomeno ormai dilagante e preoccupante, considerato che le rilevazioni statistiche parlano di una spesa nel 2018 di circa 105 miliardi di euro in slot, bingo, gratta e vinci, scommesse e giochi online

 

Articolo di Mercoledì 5 Febbraio 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it