Condividi la notizia

CULTURA

Ora il  laboratorio entra nel vivo delle attività

Riscoprire l’isola di Ariano, la "rovra" e il paesaggio del Delta. Al via venerdì il primo laboratorio promosso da Csv e associazione Leonardo Da Vinci

0
Succede a:

ARIANO NEL POLESINE (RO) - Prende il via venerdì sera il nuovo ciclo di incontri “Paesaggi collettivi”, curati dall’associazione culturale Leonardo Da Vinci e condotti dall'architetto Nicola Bertuccio. 

Il laboratorio è parte di una serie di iniziative dedicate al paesaggio, nell’ambito della coprogettazone sociale per l’Area Cultura del Centro servizi volontariato di Rovigo, per imparare a identificare la natura del paesaggio circostante e come trasmetterne il valore e l’identità. La scelta della location è caduta sull’isola di Ariano nel Polesine, dove si incontrano la campagna e il fiume Po, la natura e la mano dell’uomo, ma anche interessanti testimonianze archeologiche e il ricordo della secolare quercia di San Basilio, crollata alcuni anni fa.

Dopo un partecipato momento di presentazione in novembre, che ha visto la presenza di circa 30 persone, ora il  laboratorio entra nel vivo delle attività. 

Ogni quindici giorni, il venerdì dalle 20.30 alle 22.30, al centro turistico culturale di San Basilio di Ariano nel Polesine, Bertuccio condurrà i partecipanti alla riscoperta del proprio paesaggio, dei luoghi di vita, dei ricordi personali. Si partirà dagli strumenti e dai metodi per osservare il paesaggio, dalla definizione dell’area da esplorare e dei gruppi d’esplorazione. Successivamente saranno svolte uscite nel territorio, seguite da brevi confronti finali.  Al termine, i partecipanti rileggeranno insieme i lavori prodotti nelle tre esplorazioni e produrranno insieme una proposta di paesaggio condivisa e collettiva.

In marzo riprende le attività anche il secondo laboratorio, battezzato “Pollen” e focalizzato sull’arte. A condurlo due artisti rodigini, Miranda Greggio e Luigi Milani. L’attenzione è rivolta alla maestosa “rovra”, con l’intento di rievocarne l’esistenza e il significato per gli abitanti del territorio. L’obiettivo è realizzare un’installazione artistica dedicata alla “rovra” e al territorio rurale del Polesine, che sarà inaugurata il 26 giugno, alle 19 in concomitanza con altri eventi curati dalle associazioni Cantieri culturali creativi e Il Manegium.

L’associazione Leonardo Da Vinci è attiva da vent’anni nel territorio polesano, attraverso progetti per promuovere la cultura, la musica e l’arte, nonché nella didattica per l’infanzia e la valorizzazione della lettura.  Il programma completo dei laboratori è sul sito www.csvrovigo.it 

Articolo di Lunedì 10 Febbraio 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Spettacoli e Cultura

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it