Condividi la notizia

STAGIONE TEATRALE

Mare di risate e standing ovation per Gabriele Cirilli a Castelmassa

Il sindaco di Castelmassa (Rovigo) Luigi Petrella esprime grande soddisfazione per la stagione quasi conclusa in attesa del fine lavori del teatro Cotogni. Si chiude il 23 febbraio con l'attesissimo L'arlecchino furioso della compagnia Stivalaccio

0
Succede a:

CASTELMASSA (ROVIGO) - Sta per concludersi la stagione teatrale 2019/2020 del Comune di Castelmassa e si iniziano a tirare le somme. Senz’altro molto positive, vista la numerosa affluenza e i commenti degli spettatori, assai soddisfatti delle performance degli artisti che si sono esibiti da dicembre a febbraio.

Addirittura una standing ovation per la brillante esibizione di Gabriele Cirilli del 9 febbraio scorso con lo spettacolo “Mi piace di più”. "Continuamente apprezziamo e siamo apprezzati, giudichiamo e veniamo giudicati “mi piace” è la parola chiave della nostra esistenza"; questo in sintesi il significato che il noto comico ha trasmesso, ma in un mare di sane risate, all’insegna della riflessione e del buonumore.  

"Le scelte operate dall’amministrazione comunale - spiegano il sindaco Luigi Petrella e l’assessore alla cultura Roberta Azzolini - sono state di un cartellone vario, tra la prosa, monologhi d’autore, musica e balli, grazie alla fattiva collaborazione con il circuito Arteven e la Regione Veneto, ma ricordiamoli tutti e sette: “I Bislacchi”, omaggio al grande cineasta Federico Fellini nel centenario della sua nascita, “Roger” interpretato da Emilio Solfrizzi, “Vite e avventure di Babbo Natale”, commedia rivolta in particolare ai bambini e alle loro famiglie,  “Cyrano de Bergerac” del Centro teatrale Lorenzo Da Ponte, i cinque  straordinari acrobati e ballerini con  “The Black Blues Brothers” , “Mi piace di più” con Gabriele Cirilli e “Arlecchino Furioso” della compagnia Stivalaccio Teatro domenica 23 febbraio 2020 alle ore 17.30. 

"In attesa che si concludano i lavori allo storico e prestigioso Teatro Cotogni, con la speranza di riuscire a riportarlo all’originaria capienza e all’ antico splendore - spiega il sindaco Petrella - la stagione teatrale, per il secondo anno consecutivo si è svolta presso il Mercato Coperto. Si ringraziano: la ditta Ies dei fratelli Sarti, per l’eccellente palcoscenico, l’addetta alla biglietteria Chiara Sogari per la bravura e la determinazione e ProLoco, in particolare il presidente Paolo Marangoni, perché sempre presente ed efficiente". 

Gli spettacoli si svolgono la domenica nel tardo pomeriggio, "una scelta che si è rivelata azzeccata in quanto partecipano in molti, sia in abbonamento, ma tanti sono anche gli spettatori occasionali. E così persone giovani e meno giovani, castelmassesi e non, persone sole, coppie, famiglie, gruppi di amici, scelgono di trascorrere due ore di piacere proprio a Castelmassa, perché “Il teatro è una zona franca della vita, lì si è immortali”, come diceva Vittorio Gassman" conclude Petrella.

Articolo di Martedì 11 Febbraio 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Spettacoli e Cultura

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it