Condividi la notizia

INIZIATIVE

Il ricavato dello spettacolo sarà devoluto a favore del Centro Antiviolenza del Polesine

Codice Rosso al Teatro Ballarin di Lendinara (Rovigo). Un viaggio all’interno dei sensi che saranno stimolati dalle performance di artisti complementari tra loro. Appuntamento il 7 marzo alle 21

0
Succede a:

LENDINARA (RO) - Il Progetto della rappresentazione teatrale “Codice Rosso: indossiamo ali per volare”, nasce dall’idea della professoressa Paola Giovanninetti insegnante di Design della Moda presso il Liceo Artistico Bruno Munari di Castelmassa che, con la collaborazione dei colleghi e degli alunni del corso serale, sta realizzando un percorso teatrale a scopo benefico.

Per l’importanza della tematica trattata: femminicidio, violenza e rivalutazione dell’identità di donna, è stato presentato ieri mattina in comune, col patrocinio dell’Amministrazione di Lendinara ed è sostenuto  da diverse associazioni distribuite nel territorio polesano: Proloco di Lendinara, la commissione delle Pari Opportunità di Lendinara, l’Associazione Italiana Avvocati per la famiglia e i minori, l’Istituto IPSAA “Bellini “di Trecenta, l’associazione Sociale Culturale Salute Psicosomatica, l’associazione Artedanzarovigo, Polerina Delta Pole Rovigo Associazione sportiva dilettantistica e ID&M Consulting. Ad oggi può vantare della collaborazione di una cinquantina di persone. Dalla sinergia creatasi, è nato uno spettacolo multisensoriale crudo che non concede vie di fuga, alla riflessione, su un fenomeno socioculturale che nasce da un blackout dell’anima o dal sonno della ragione di cui parlava oltre due secoli fa il pittore spagnolo Francisco Goya nell’incisione intitolata Il sonno della ragione genera mostri.

Dice Paola Giovanninetti “Quattro anni, mi trovavo ad un’esposizione d’arte moderna all’Artfarm Pilastro, in una casa seicentesca, quando vidi il vestito  bianco da sposa appartenuto all’artista Pippa Bacca in “Bride on Tour”... Da li è nata l’idea di parlare alle donne, proprio attraverso i loro abiti, portatori di messaggi intrinseci di essenza, forza, coraggio e speranza”. Questo spettacolo ha l’obiettivo di metterci davanti ad una realtà che spesso facciamo finta di non vedere, perché disconoscere spaventa meno che conoscere”. È un viaggio all’interno dei sensi che saranno stimolati dalle performance di artisti complementari tra loro, condotti all’interno di un turbine emozionale diretto dal presentatore Mattia Casarin. Alla realizzazione partecipano inoltre i docenti Teresa Palestrini e Mario Sguotti, con gli studenti del corso serale. Il professore di Filosofia del Liceo Artistico, Armando Comi invece ha lavorato per la raccolta dei testi tratti da Bibbia e Corano. La scenografia è curata dalla docente Alessandra Varolo mentre lo studente Edoardo Maria Franciosi esordirà al pianoforte. Si esibiranno le ballerine di Artedanzarovigo e le atlete guidate dall’insegnante di discipline aeree Rina Chieregato. Saranno sul palco: Liviana Loatelli al Piano, Leonardo Bellesini al Violino e la cantante Lirica Claudia Galanti. Attrici e interpreti saranno: Manuela Tavian e Beatrice Pizzardo, la scrittrice Silvia Rossi.

“Le emozioni, saranno le protagoniste principali di questo spettacolo” ha concluso Paola Giovanninetti che ha infine ringraziato la dirigente Maria Elisabetta Soffritti e i docenti Andrea Pizzo e Graziella Turatti per aver creduto nella realizzazione supportandola, nonché l’assessore alla cultura Francesca Zeggio e Sebastiana Giliberto del Comitato Pari Opportunità.

La rappresentazione sarà al Teatro Ballarin di Lendinara il 7 Marzo alle ore 21,00. Il ricavato dello spettacolo sarà devoluto a favore del Centro Antiviolenza del Polesine. I biglietti si possono acquistare in prevendita on line tramite la pagina Facebook di Codice Rosso, oppure presso le attività commerciali negozio “Tintoretto”, via Domenico Angeli, 18 Rovigo e panificio “Buono come il pane “ via Roma 24 Villamarzana (Ro).

U.M.B.

Articolo di Mercoledì 12 Febbraio 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Spettacoli e Cultura

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it