Condividi la notizia

CONSIGLIO COMUNALE ADRIA

Adria chiede la riforma dell'Ipab alla Regione Veneto

Durante il consiglio di Adria (Rovigo) di giovedì 13 febbraio la maggioranza si è espressa favorevolmente per inviare una richiesta di attuare la riforma delle Ipab alla Regione Veneto

0
Succede a:
ADRIA (Rovigo) - Il consiglio comunale si è espresso favorevolmente (tranne il consigliere Paolo Baruffaldi uscito dall'aula) nella seduta di giovedì 13 febbraio per inviare una lettera alla Regione Veneto per la mancata riforma delle Ipab e per cercare la sua tempe. Una questione già sollevata nello scorso consiglio comunale del 15 gennaio 2020 e che in questo caso vuole unire tutto il consiglio comunale della cittadina adriese per cercare una soluzione. 

I gruppi di maggioranza hanno specificato con Simone Donà che ha specificando: "Emendiamo la mozione di Cavallari per lavorare tutti sullo stesso testo". Di fatto quindi si è approvato il testo sulla richiesta di riforma delle Ipab da presentare alla Regione Veneto del consigliere Lamberto Cavallari, il quale lo ha presentato lo stesso pomeriggio alle 17. Un risultato di collaborazione di tutto il consiglio comunale. 

"Dopo vent'anni per le Ipab e dieci anni per le impegnative ferme e nessuno ci sta mettendo le mani; l'impegno la Regione la deve mettere per dire che vuole farlo e che successivamente, anche con la nuova giunta deve portare avanti questa riforma, altrimenti non serve a nulla tutto questo". Perentorio questo intervento del consigliere di minoranza Lamberto Cavallari che vuole a tutti i costi che questa mozione passi. 

"Facciamo in modo che questa voce del Delta arrivi alla Regione nel migliore dei modi; qui si sta cercando una forzatura visto che si sta dando una scadenza (quella di fine mandato della Regione) che non serve a nulla e non si porta a casa il risultato". Così il consigliere di minoranza Paolo Baruffaldi, che specifica: "Cerchiamo di fare nostri questi argomenti e aspettiamo che vi sia la nuova legislatura regionale per arrivare". 

 
Articolo di Venerdì 14 Febbraio 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it