Condividi la notizia

POLIZIA STRADALE

Ubriaco contromano in autostrada, la Polizia evita una sciagura

Era entrato in A13 a Monselice (Pd) procedendo contromano in direzione Rovigo. Aveva un tasso alcolemico 5 volte superiore alla norma, la Polstrada evita il peggio

0
Succede a:

ROVIGO - Nel pomeriggio di domenica 9 febbraio, una pattuglia della sottosezione della Polizia Stradale di Rovigo in A13, è riuscita ad evitare un tragedia. Una Fiat Punto stava procedendo in autostrada contromano. Era entrato al casello di Monselice, ma invece di procedere per Padova, stava viaggiano in direzione Rovigo contromano nella corsia di sorpasso. Polizia che appena ha visto la situazione ha azionato lampeggianti e sirena, predisponendo tutte le accortezze necessarie per evitare il peggio.

Al km 89 sud gli agenti hanno rallentato il traffico evitando che gli stessi automobilisti si scontrassero con la vettura contromano, una volta bloccato il traffico la Polizia Stradale è riuscita a fermare il conducente di 36 anni di origine romena e residente a Baragiano (Pz).

Una volta sceso dall’auto agli agenti è parso chiaro che fosse ubriaco, accompagnato al casello autostradale di Monselice (Pd) per gli accertamenti, con il supporto di un secondo equipaggio, ha fatto registrare un tasso alcolemico cinque volte superiore al limite consentito (2,55 g/l).

Il 36enne è stato denunciato per guida in stato di ebrezza, ed il mezzo è stato sequestrato. Atti che sono stati trasmessi alla Procura di Padova per competenza territoriale, mentre la sanzione amministrativa in arrivo sarà tra i 2.675 e i 10.700 euro, oltre alla revoca della patente.

Articolo di Venerdì 14 Febbraio 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it