Condividi la notizia

TEATRO SOCIALE ROVIGO

”Io, Don Chisciotte” un viaggio tra illusione e realtà ha esaltato il teatro sociale

La stagione di danza al teatro sociale ha aperto al pubblico il 12 febbraio scorso con un grandissimo successo che ha esaltato tutti i partecipanti (Rovigo)

0
Succede a:
ROVIGO - Il fascino del balletto la sera di mercoledì 12 febbraio ha riempito il teatro sociale di Rovigo. La stagione di danza si è aperta con il primo appuntamento in calendario , “Io, Don Chisciotte”, portato in scena dal Balletto di Roma per la direzione artistica di Francesca Magnini con la regia di Fabrizio Monteverde.

Uno spettacolo molto coreografico, dove il protagonista lascia emergere tutta la “confusione” degli opposti, sempre in bilico tra illusione e realtà, con l'inseguimento di un sogno e il desiderio infinito di amare. Ed ecco che la lotta contro i mulini a vento diventa metafora della ricerca di un’identità, di quella persa dell’uomo fuori dal tempo e del guerriero che continua a combattere una guerra già finita.

Uno spettacolo che ha toccato l'anima, portando lo spettatore a riflettere. Bravissimi i protagonisti, a lungo applauditi.
 
Articolo di Venerdì 14 Febbraio 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it