Condividi la notizia

RUGBY OVER 35

Partita di apertura con vittoria

I Veci del Rovigo con il supporto di cinque giocatori del Monselice, vincono dominando nel secondo tempo contro il Valorugby Emilia 25-5 allo stadio Battaglini

0
Succede a:

ROVIGO - Riprende in pieno clima primaverile la stagione sportiva di rugby categoria over 35, con la partita di apertura dei veci rossoblù che hanno incontrato i pari categoria del Valorugby Emilia allo stadio Battaglini. Buono l’esordio dei rodigini quest’anno sempre impegnati negli allenamenti invernali, complice la stagione mite, con il primo risultato positivo che li vede vincitori sugli emiliani per 25 a 5 (5 mete ad una, ricordando che nel rugby old non si calcia dopo la meta).

Tra i rossoblù anche l’All Blacks Joe McDonnell, autentico motivatore in campo della squadra allenata da Angelo Visentin, con la presenza in campo nel Rovigo di 5 giocatori del Monselice grazie al gemellaggio storico tra le due società sportive.

Il piano di gioco di entrambe le squadre è stato quello di tenere il minimo possibile la palla nei raggruppamenti, privilegiando il gioco dei trequarti come è auspicabile nell’over 35, con ripetuti passaggi e giocate tra i giocatori senza ricorrere ai calci, previsti nella categoria Old solamente a gioco fermo. Il terreno di gioco ha favorito questa modalità e ne è uscita una partita divertente e ben giocata, nonostante alcune imprecisioni accettabili considerata la sosta stagionale.

La prima segnatura è arrivata grazie alla meta dell’ala rossoblù Mirco Buoso, dopo diverse fasi di gioco mirate al mantenimento minimo della palla nei raggruppamenti e aperture immediate e ripetute al largo, con punti d’incontro brevissimi e mirati a mettere ordine al gioco. Il Valorugby ha però pareggiato subito il conto con la stessa modalità, realizzando l’unica segnatura di giornata con un pareggio mantenuto fino all’intervallo.

Nel secondo tempo i rodigini hanno seguito con maggiore rigore le indicazioni dell’allenatore Angelo Visentin e di Joe McDonnell in campo, portando il gioco dalla loro parte e realizzando altre 4 mete, con Farinati, Marangon, Buoso e Tamiso.

“Oggi abbiamo messo in campo 5 giocatori del Monselice - spiega Visentin - per consolidare ancora di più il nostro buon rapporto ormai divenuto stabile da anni. Spero che si rendano disponibili anche nelle prossime occasioni, è sempre un piacere averli qui, sia agli allenamenti che alle partite. Inoltre avere Mc Donnell con noi significa anche avere un’allenatore eccezionale in campo, la motivazione che riesce a dare è unica, oltre a mettere molto ordine nel gioco degli avanti. Anche lui, compatibilmente con il suo lavoro, è sempre con noi. La partita è stata piacevole, dobbiamo solo fare le cose semplici evitando continui scontri tra gli avanti e privilegiando il gioco al largo. Quindi servono punti d’incontro brevi, mirati esclusivamente a dare il tempo alle linee arretrate di organizzarsi per le azioni veloci e con qualche giocata divertente e di fantasia. In fondo il rugby old è tutto qui, va evitato l’impatto fisico il più possibile, cosa che molte squadre over 35 non riescono a capire. Il Valorugby invece si è dimostrato un avversario con lo spirito giusto, è stato un grande piacere giocare con loro e penso che anche loro si siano divertiti. Ora abbiamo organizzato un bel terzo tempo, poi ci rivedremo il 6 giugno, per la partita di ritorno a Reggio”.

Articolo di Domenica 16 Febbraio 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it