Condividi la notizia

SICUREZZA

Il sindaco chiede strategie amministrative comuni sulla Polizia Locale 

A Polesella convengo di Anci Veneto sul tema delle gestioni associate e delle nuove normative regionali in merito alla polizia locale, il sindaco Raito chiede chiarezza e un tavolo tecnico 

0
Succede a:

POLESELLA (RO) - Il sindaco Leonardo Raito ha partecipato, nella mattinata di martedì 18 marzo, al convegno organizzato a Polesella da Anci Veneto sul tema delle gestioni associate e delle nuove normative regionali in merito alla polizia locale. Un convegno interessante e partecipato da una quarantina di presenti, con relatori di qualità come Paolo Fortin, esperto di forme associate e Valter Marcato, già comandante della polizia locale della Federazione del Camposampierese.

Il sindaco Raito ha voluto far sentire la propria voce con forza, chiedendo ad Anci la possibilità di definire delle strategie amministrative comuni, pur nel rispetto dell’autonomia delle municipalità, per gestire le forme associate.

“E' necessario agire con chiarezza per stabilire delle norme che consentano una gestione equilibrata e fondata delle convenzioni di polizia locale. Si tratta di toccare temi importanti come assunzioni, personale, orari di lavoro, gestione amministrativa e contabile. Non è possibile che ogni convenzione e ogni struttura agiscano in modo diverso rendendo difficile il lavoro dei comandanti e degli agenti, troppo spesso soffocati di burocrazia e non in grado di effettuare i servizi per cui sono competenti. Invito pertanto ad agire di conseguenza, istituendo dei tavoli tecnici che ci consentano un confronto serio sulla gestione delle entrate, sulla ripartizione tra i comuni associati dei fondi crediti di dubbia esigibilità, sugli orari di lavoro, sui contributi regionali. Le polizie locali spesso sono un fiore all’occhiello della programmazione amministrativa, e le forme associate strumenti operativi importanti. Ma occorre dar loro gambe solide e in grado di far fare alle collaborazioni sensibili passi avanti. Non si tratta solo di risorse economiche e umane, ma anche di una semplificazione burocratica sempre più necessaria”. 

 

Articolo di Martedì 18 Febbraio 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it